News e Comunicazioni

Korogocho significa “caos” nella lingua locale, ed è proprio la prima impressione che si ha quando vi si entra dentro. Un enorme distesa di caos, miseria e dolore. Una distesa difficile da penetrare, quasi un travaglio; ma dopo il dolore del parto c’è sempre la vita. Ed è ciò che poi si vede. La vita nella sua condizione più estrema e disperata, e proprio per questo “vita” nell’accezione più comune: opposizione alla morte. Solo allora, oltre la puzza del cadavere di un qualche animale accanto al quale scorre un ruscelletto in cui sono intenti a giocare dei bambini… allora oltre quella miseria si può scorgere un sorriso, un saluto, una stretta di mano, occhi sorpresi e cuori che battono. Nella dinamica della sofferenza l’uomo è inverosimilmente innalzato nella sua grandezza. In quel valore infinito proprio della natura umana, che permette di vincere ciò che dice no alla vita e alla felicità. Entriamo nella scuola Grapeyard ed i bambini sono la testimonianza carnale di questo valore infinito. La mentalità occidentale secondo la quale non è contemplabile vivere in una situazione simile viene abbattuta dall’energia di quegli alunni che lottano per un futuro migliore. Così passando per le vie dove regna il caos, le urla, gli schiamazzi, la gente che scalpita e corre, oppure chi si riposa e aspetta non si sa cosa… così si avverte la vita. Quell’infinito dono che niente, neppure la miseria e la morte, potrà privare della sua grandezza. Questo è per me Korogocho.

Francesco

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

12 dicembre 2019

Il Giving Tuesday e il #RegaloPiùBello

Se ci seguite sui social e se ricevete le nostre comunicazioni, vi sarete imbattuti ultimamente in alcune nostre iniziative di raccolta fondi legate al Giving Tuesday. Ma perché questo martedì … Continua

27 novembre 2019

AIFA

22 Novembre 2019: una Giornata Davvero Speciale!

Nella giornata di venerdì 22 novembre, gli studenti della nostra Alice Italian Food Academy hanno gareggiato per aggiudicarsi il Premio Ricette di Bontà 2019 del Cucchiaio d’Argento e hanno ricevuto … Continua

4 novembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Irene

Le scorse settimane vi abbiamo parlato di due nostri studenti di Alice Italian Food Academy, Brian e Rodgers. Oggi vi presentiamo una ragazza davvero in gamba, che sta stupendo tutti … Continua