News e Comunicazioni

I sorprendenti incidenti dello slum di Korogocho continuano a colpire gli occhi e le menti di molti.

Era circa mezzogiorno di una domenica, quando ho avuto la possibilità di intervistare uno dei residenti di Korogocho. Non era solo per sapere delle loro vite, ma era anche dovuto alla curiosità di sapere come se la cavessero con le avversitòò. I fui un po’ sorpreso quando mi dissero che coloro i quali li avevano derubati non erano altri che i loro stessi figli.

Per un momento sono rimasto fermo, semplicemente ascoltando l’incidente scioccante. L’uomo continuò dicendo che oltre agli uomini adulti, anche i ragazzi partecipavano ai furti. ” Anche loro muoiono di fame e uccidono oltre a rubare”, disse l’uomo sembrando molto stanco.

Oltre a venire informato, anch’io ho avuto l’occasione di sperimentare tutto ciò di persona. E’ stato così orribile vedere un uomo che veniva rapinato, ma fortunatamente c’erano dei polizionni nei dintorni che lo hanno soccorso.

Voglio soltanto far capire a tutti voi che la vita umana è così speciale che ciascuno di noi, anche i più ricchi, dovrebbe preoccuparsi e volersi prendere sura degli altri, invece di uccidersi e distruggersi l’un l’altro.

Anonimo

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

20 gennaio 2020

Sostegno a Distanza: la storia di Bashir

Quest’anno abbiamo raggiunto un obiettivo importante per la nostra associazione. 156 nuovi bambini sono entrati nel programma di sostegno a distanza!   Questo significa che: potranno allontanarsi dal lavoro in … Continua

23 dicembre 2019

News dal Kenya

Il Viaggio di Novembre

Lo scorso novembre è stato un mese pieno di grandi avvenimenti per la nostra associazione. Molti di questi si sono svolti durante il viaggio degli ospiti, genitori a distanza e … Continua

19 dicembre 2019

L'Anemia Falciforme e i Nostri Piccoli Eroi

Si sente parlare spesso di malattie legate al continente africano, come HIV, malaria e tubercolosi. Ma esiste un’altra malattia di cui nessuno parla e che causa problemi gravi a moltissimi … Continua