News e Comunicazioni

Salvo sorprese dell’ultimo momento, il Kenya è ormai prossimo alle elezioni. Marzo 2013 è alle porte ed il Parlamento è in fibrillazione per apportare le ultime modifiche alle procedure elettorali. Cosa succede nel dettaglio? Si cerca di approvare, in tempi record, il Political Parties (Amendment) Bill and Elections (Amendment) Bill.

I provvedimenti in discussione sarebbero significativi, si parla di ammissibilità alla tornata elettorale, di rimborsi elettorali. Dico “sarebbero significativi” perché in realtà si parla di provvedimenti da approvare in tempi record per qualsiasi democrazia e, soprattutto, al limite dei tempi tecnici contemplati dalle leggi parlamentari locali. Accelerazioni porterebbero ad inevitabili forzature, l’alternativa sarebbe non approvare alcun provvedimento. A ben vedere le cose, questo sarebbe un ottimo modo per non cambiare facendo capire all’elettorato la propria volontà a cambiare. Io vorrei cambiare, ma, sapete, le leggi non me lo hanno permesso.

Il pomo della discordia è dato da i tempi e dal numero di pronunciamenti del parlamento. I parlamentari dicono che non è possibile votare con un solo scrutinio segreto temi che dovrebbero essere propriamente dibattuti dai parlamentari. Ma dibatterli vuol dire non trovarsi nei canonici tre mesi prima delle elezioni, termine ultimo per le

modifiche a leggi che impattano sulle elezioni.

Qualcuno potrebbe obiettare: se i tempi sono noti, perché non intervenire prima? Il rischio sarebbe stato mandare ad effetto un provvedimento magari di fondamentale importanza per un Paese, che, ad esempio, spende più di tutti i Paesi africani per i propri parlamentari. Meglio fare salva la volontà al cambiamento anche a scapito di un effettivo cambiamento, che, si sa, non è mai chiaro dove porta.

Ancora una volta il Kenya si dimostra in Paese particolarmente attento ai messaggi piuttosto che ai provvedimenti. Un Paese, sotto questo aspetto, in linea con gli standard Occidentali, meno con quelli della gente.

di Themis

Fonti:

Daily Nation: http://www.nation.co.ke/News/politics/MPs-disagree-over-election-Bills-proposal/-/1064/1632798/-/vodxkvz/-/index.html

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

11 febbraio 2020

Contro la Malnutrizione con la Chiesa Valdese

Sono ormai più di quattro anni che ci impegniamo attivamente contro la malnutrizione di cui soffrono molti bambini keniani: grazie al progetto Food for Life, supportato da Fondazione Mediolanum, abbiamo potuto … Continua

6 febbraio 2020

Giornata contro le Mutilazioni Genitali Femminili

Oggi, 6 febbraio, è la Giornata Internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili (FGM – Female Genital Mutilation). Molti di voi avranno sentito parlare di queste pratiche, ma oggi vogliamo fare … Continua

29 gennaio 2020

Interviste: Vittorio De Caprio - seconda parte

Continuiamo a raccontarvi quello che ci ha detto Vittorio. In questa ultima parte, ci ha raccontato in modo più approfondito la sua esperienza come nostro sostenitore e cuore pulsante della … Continua