News e Comunicazioni

Al-Bashir non verrà arrestato. Questa è una notizia che per alcuni potrà suonare scontata. Nonostante la sentenza della ICC che condanna il presidente del Sudan per crimini di guerra in Darfur, al-Bashir sarà libero di volare in Kenya per l’investitura presidenziale di Kenyatta, il neoeletto presidente, in profumo di sanzione dalla stessa corte per crimini nel periodo post-elettorale del 2007.

Ma si sa, al-Bashir ormai ci ha abituato a viaggi “sicuri” tra Europa e Africa nonostante la Corte di Giustizia Internazionale.

A complicare il quadro c’è una decisione dei Tribunali kenioti che impongono l’arresto del dittatore sudanese una volta toccato il suolo patrio. Ma anche questa decisione è stata sospesa, il Kenya è in festa, con buona pace dei tribunali e del diritto. Al-Bashir è libero di volare nel Paese, forse facendo un viaggio un po’ più lungo per evitare di toccare Paesi un po’ più zelanti, e, così come dichiarato da Kenyatta, sarà oggi e domani il benvenuto in Kenya.

Themis

Fonti:

Daily Nation

http://www.nation.co.ke/News/politics/-/1064/1741810/-/b196u6/-/index.html

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

19 agosto 2019

News dal Kenya

Giornata Mondiale dell'Aiuto Umanitario

Dopo avervi raccontato della Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni, oggi vi parliamo di un’altra Giornata importante e che sentiamo molto vicina al nostro lavoro: la Giornata Mondiale dell’Aiuto Umanitario (World … Continua

13 agosto 2019

La Classe 2019 di AIFA

Il racconto sulla nuova avventura ad Alice Italian Food Academy prosegue questa settimana con la presentazione della nuova classe di aspiranti chef kenioti! Le lezioni di cucina italiana sono iniziate … Continua

9 agosto 2019

News dal Kenya

Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni 2019

La Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni ricorre ogni anno il giorno 9 agosto. È stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1994 per celebrare le diversità caratteristiche di ciascun popolo indigeno … Continua