News e Comunicazioni

Quella del 2013 è stata la 117esima edizione della Maratona di Boston, alla quale hanno partecipato atleti da più di novanta paesi.

Il maratoneta kenyota Wesley Korir nel 2012 vinse la Maratona di Boston, mentre quest’anno si è aggiudicato il quinto posto.

Alla BBC ha raccontato che le esplosioni hanno avuto luogo vicino alla linea del traguardo circa due ore dopo che i primi classificati avevano già completato la corsa, causando la morte di tre persone e ferendone centoquaranta.

“Se fosse successo due ore prima, probabilmente sarei stato una delle vittime” ha detto Korir. Fortunatamente, in quel momento lui si trovava a festeggiare la vittoria della compatriota Rita Jeptoo, arrivata prima tra le donne. Curiosamente, Rita Jeptoo viene dalla circoscrizione per la quale Korir è stato eletto rappresentate in occasione delle recenti elezioni politiche in Kenya.

Korir ha aggiunto che nonostante le esplosioni terroristiche abbiano rovinato un bel momento come quello di una maratona e nonostante la sua nuova carriera politica, continuerà a partecipare alle corse. Anche a quella di Boston, se si terrà ancora l’anno prossimo.

Ha inoltre detto che “il mio atteggiamento nei confronti delle maratone non è cambiato, ma di certo è cambiato il mi atteggiamento nei confronti della vita”.

L’ambasciatore del Kenya negli Stati Uniti ha concluso riferendo che nessuno degli otto atleti kenyoti in gara è stato ferito nelle esplosioni.

Giulia

Fonti:

http://www.bbc.co.uk/news/world-africa-22164326

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

2 luglio 2020

Volontariato a Distanza

Fin dall’inizio della nostra esperienza di cooperazione e sviluppo in Kenya, abbiamo promosso un programma di volontariato internazionale per tutti coloro che vogliono dare una mano e fare un’esperienza davvero … Continua

25 giugno 2020

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Gianluca e la sua esperienza come volontario

Ci sarebbe piaciuto rivederlo di persona, ma è stato comunque piacevole parlare via Skype con Gianluca, un ragazzo toscano di 40 anni partito con noi la scorsa estate per Nairobi. … Continua

16 giugno 2020

16 giugno 1976: gli Scontri di Soweto

Nel 1975, il Sud Africa stava vivendo gli anni della segregazione razziale, meglio nota come Apartheid. Nelson Mandela era in carcere da quasi dieci anni e da tempo ogni tentativo … Continua

× Come possiamo aiutarti?