News e Comunicazioni

Lunedì sono arrivati ospiti ad Alice Village, Silvia e Matteo, due volontari ‘insoliti’. Sì, perché a differenza degli altri formidabili ex volontari o di quelli che arriveranno prossimamente, Silvia e Matteo sono sposati e per il loro viaggio di nozze hanno deciso di svolgere attività di volontariato.

All’inizio dell’estate 2013, si sono messi in contatto con Marta, la coordinatrice dei volontari di Gap Year Onlus, esprimendo il loro interesse per l’Africa e subito sono stati attirati dai nostri progetti in Kenya. Ci hanno raccontato che quest’esperienza era da sempre presente nei loro cuori, ma per cause lavorative che li ha portati a viaggiare molto in giro per il mondo, non erano riusciti a realizzare questo desiderio prima.

Nonostante restino a Nairobi solo per due settimane – altra differenza con tutti gli altri nostri volontari che di regola devono restare almeno un mese – Silvia e Matteo sono partiti pieni di idee per delle attività da svolgere con i nostri bambini. Infatti, sfruttando il loro background lavorativo e le loro passioni, con i ragazzi più grandi dei Alice Village, Alice for School e Alice Home realizzeranno una serie di workshop in business planning, dove i bambini potranno capire come pianificare un loro possibile business in futuro. Inoltre, terranno dei workshop in vocational training, durante i quali aiuteranno i bambini a focalizzare le loro aspirazioni per i futuri. Dulcis in fundo, si metteranno ai fornelli per cucinare e preparare le torte per la grande festa di compleanno di fine mese.

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Luned\u00ec sono arrivati ospiti ad Alice Village, Silvia e Matteo<\/b>, due volontari \u2018insoliti\u2019. S\u00ec, perch\u00e9 a differenza degli altri formidabili ex volontari o di quelli che arriveranno prossimamente, Silvia e Matteo sono sposati e per il loro viaggio di nozze hanno deciso di svolgere attivit\u00e0 di volontariato.<\/span>
<\/p>

All\u2019inizio dell\u2019estate 2013, si sono messi in contatto con Marta, la coordinatrice dei volontari di Gap Year Onlus<\/b><\/a>, esprimendo il loro interesse per l\u2019Africa e subito sono stati attirati dai nostri progetti in Kenya. Ci hanno raccontato che quest\u2019esperienza era da sempre presente nei loro cuori, ma per cause lavorative che li ha portati a viaggiare molto in giro per il mondo, non erano riusciti a realizzare questo desiderio prima.<\/p>

Nonostante restino a Nairobi solo per due settimane \u2013 altra differenza con tutti gli altri nostri volontari che di regola devono restare almeno un mese \u2013 Silvia e Matteo sono partiti pieni di idee per delle attivit\u00e0<\/b> da svolgere con i nostri bambini. Infatti, sfruttando il loro background lavorativo e le loro passioni, con i ragazzi pi\u00f9 grandi dei Alice Village, Alice for School<\/b> e Alice Home<\/b> realizzeranno una serie di workshop in business planning<\/b>, dove i bambini potranno capire come pianificare un loro possibile business in futuro. Inoltre, terranno dei workshop in vocational training<\/b>, durante i quali aiuteranno i bambini a focalizzare le loro aspirazioni per i futuri. Dulcis in fundo, si metteranno ai fornelli<\/b> per cucinare e preparare le torte per la grande festa di compleanno di fine mese.<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua

30 settembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Brian

Vi abbiamo già presentato la classe di quest’anno di Alice Italian Food Academy: sono 13 i ragazzi che hanno scelto di mettersi in gioco e apprendere di più sulla nostra … Continua

18 settembre 2019

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Nel 2019 il Volontariato è Social

“Negli occhi di questi bimbi, mentre gli corri dietro, o provi a farli ridere, all’improvviso, rischi di trovarci un pezzo di te che ti era sfuggito, forse uno dei pezzi … Continua