News e Comunicazioni

Nella discarica più grande d’Africa, la Dandora Municipal Dumping site, situata a nelle baraccopoli di Nairobi, ogni giorno vengono depositati più di 2000 tonnellate di rifiuti. Non c’è alcun tipo di restrizione o regolamentazione sui rifiuti e quindi vengono scaricati rifiuti di ogni tipo: industriali, agricoli, domestici, medici – anche siringhe usate – plastica, gomma, legno e rifiuti tossici contenenti elementi chimici velenosi per gli esseri umani. In poche parole è la discarica della maggior parte dei rifiuti solidi generati da i circa 4.5 milioni di persone che vivono nella capitale kenyota.

Ogni giorno, orde di persone – tra cui bambini – provenienti dagli slum circonstanti giungono alla discarica per trovare cibo, materiali riciclabili e altri oggetti con un qualche valore che possono vendere per sostenersi alla giornata.

Dopo un lungo monitoraggio dei bambini e adolescenti che ogni giorno lavorano nella discarica, la Claires Primary School, situata proprio nello slum di Dandora, e sostenuta  da Alice for Children, a gennaio ha inserito nelle sue classi 5 nuovi bambini: Allan, Neheniah, Ian, Donnex e Bakari. Tramite la garanzia di istruzione costante, cure mediche e almeno un pasto quotidiano, verranno aiutati a ritrovare una vita normale lontana dal lavoro nei rifiuti.

In foto da sinistra: Allan, Neheniah, Ian e Donnex (Bakari, fratello di Donnex non è presente nella foto)

La mostra fotografica del nostro ex volontario Max si pone anche come obbiettivo quello di svelare e denunciare questo contesto di forte disagio economico-sociale.

http://www.aliceforchildren.it/wp-content/uploads/2014/02/foto-dandora-150×150.jpg

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:4,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Nella discarica pi\u00f9 grande d\u2019Africa, la Dandora Municipal Dumping sit<\/b>e, situata a nelle baraccopoli di Nairobi<\/b>, ogni giorno vengono depositati pi\u00f9 di 2000 tonnellate di rifiuti<\/b>. Non c\u2019\u00e8 alcun tipo di restrizione o regolamentazione sui rifiuti e quindi vengono scaricati rifiuti di ogni tipo: industriali, agricoli, domestici, medici \u2013 anche siringhe usate \u2013 plastica, gomma, legno e rifiuti tossici contenenti elementi chimici velenosi per gli esseri umani. In poche parole \u00e8 la discarica della maggior parte dei rifiuti solidi generati da i circa 4.5 milioni di persone che vivono nella capitale kenyota.<\/p>

Ogni giorno, orde di persone \u2013 tra cui bambini \u2013 provenienti dagli slum circonstanti giungono alla discarica per trovare cibo, materiali riciclabili e altri oggetti con un qualche valore che possono vendere per sostenersi alla giornata.<\/p>

Dopo un lungo monitoraggio dei bambini e adolescenti che ogni giorno lavorano nella discarica, la Claires Primary School<\/b>, situata proprio nello slum di Dandora, e sostenuta  da Alice for Children<\/b><\/a>, a gennaio ha inserito nelle sue classi 5 nuovi bambini<\/b>: Allan, Neheniah, Ian, Donnex e Bakari. Tramite la garanzia di istruzione costante, cure mediche e almeno un pasto quotidiano, verranno aiutati a ritrovare una vita normale lontana dal lavoro nei rifiuti.<\/p>

In foto da sinistra: Allan, Neheniah, Ian e Donnex (Bakari, fratello di Donnex non \u00e8 presente nella foto)<\/p>

La mostra fotografica del nostro ex volontario Max<\/b><\/a> <\/span>si pone anche come obbiettivo quello di svelare e denunciare questo contesto di forte disagio economico-sociale.<\/p>\n”,”class”:””},{“id”:”3″,”block”:”image”,”source”:”~wp-uploads\/2014\/02\/foto-dandora-150×150.jpg”,”alt”:”foto dandora”,”link”:”~wp-uploads\/2014\/02\/foto-dandora.jpg”,”class”:””,”scale”:”25%”,”position”:”center”,”size”:{“width”:150,”height”:150},”store”:{“source”:”~upload\/3-0aac2d84cc0c402ea148bec24b306384.jpg”,”width”:150,”height”:150,”mime”:”image\/jpeg”,”size”:17400}}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua

30 settembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Brian

Vi abbiamo già presentato la classe di quest’anno di Alice Italian Food Academy: sono 13 i ragazzi che hanno scelto di mettersi in gioco e apprendere di più sulla nostra … Continua

18 settembre 2019

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Nel 2019 il Volontariato è Social

“Negli occhi di questi bimbi, mentre gli corri dietro, o provi a farli ridere, all’improvviso, rischi di trovarci un pezzo di te che ti era sfuggito, forse uno dei pezzi … Continua