News e Comunicazioni

Lo scorso week end a Nairobi è avvenuto un doppio attentato, che ha portato a dieci vittime e un totale di circa settanta feriti. Si è trattato di due esplosioni: una al mercato di Gikomba, alla periferia della città, l’altra su un minibus pubblico.

Le autorità non hanno ancora ricevuto alcuna rivendicazione, ma i sospetti si concentrano sugli estremisti somali di al Shabaab, l’organizzazione vicina ad Al Qaeda, che è responsabile del massacro al centro commerciale di Nairobi dello scorso settembre.

Kenya-Nairobi-aliceforchildren

Ancora una volta l’economia del Paese ne risentirà, soprattutto perché gli attacchi terroristici stanno aumentando proprio nelle mete più visitate dal turismo internazionale. L’esodo di turisti è già iniziato dopo l’allarme terrorismo lanciato qualche giorno fa da Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Australia. È un dato di fatto che il turismo in Kenya è crollato di circa il 16% l’anno scorso, nonostante il rafforzamento delle misure di sicurezza.

Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, ha spronato la popolazione ad andare avanti “Chiediamo a tutti i cittadini di sostenere il nostro settore turistico, che è tra i migliori al mondo”, ha aggiunto il capo dello Stato.

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

23 dicembre 2019

News dal Kenya

Il Viaggio di Novembre

Lo scorso novembre è stato un mese pieno di grandi avvenimenti per la nostra associazione. Molti di questi si sono svolti durante il viaggio degli ospiti, genitori a distanza e … Continua

21 dicembre 2019

Sostegno a Distanza: una Storia Speciale

Quest’anno abbiamo raggiunto un obiettivo importante per la nostra associazione: ben 156 nuovi bambini sono entrati nel programma di sostegno a distanza! Questo significa che potranno allontanarsi dal lavoro in … Continua

19 dicembre 2019

L'Anemia Falciforme e i Nostri Piccoli Eroi

Si sente parlare spesso di malattie legate al continente africano, come HIV, malaria e tubercolosi. Ma esiste un’altra malattia di cui nessuno parla e che causa problemi gravi a moltissimi … Continua