News e Comunicazioni

I rinoceronti hanno vagato su questa terra indisturbati per 40 milioni di anni, ma la loro sopravvivenza è messa a rischio dagli uomini moderni. Il Hluhluwe-Imfolozi Park nella provincia di KwaZulu-Natal in Sudafrica, dal 1895 non solo costituisce il santuario più grande al mondo per i rinoceronti, ma anche l’epicentro della battaglia per proteggerli. Alla fine dell’Ottocento la popolazione del rinoceronte bianco era quasi estinta, ma grazie al lavoro e alla protezione del Parco, dagli anni ‘50 gli esemplari sono aumentati da 437 fino all’attuale cifra di 20mila esemplari in libertà. Con l’aumento degli esemplari sono aumentate anche le cacce di frodo: da 13 nel 2007 a 1004 nel 2013.

Ma non bastano i cacciatori di frodo a mettere a repentaglio la vita di questa specie millenaria, all’orizzonte si staglia la Ibutho Coal, una compagnia attiva nella estrazione mineraria che sta pianificando di aprire una miniera a brevissima distanza dal recinto della riserva. Tale miniera a cielo aperto infatti, avrà un forte impatto sull’ambiente inquinando fiumi e aria, e sulle comunità locali spingendole a spostarsi. Inoltre, la presenza di una miniera attiva a breve distanza è un magnete per attività criminali e per i cacciatori di frodo sarà quindi più facile entrare nel bioparco perché non ci sarà più il costante controllo di chi entra ed esce dal perimetro del parco.

Il portavoce del Dipartimento di Risorse Minerarie ha dichiarato che la Ibutho Coal sta seguendo le procedure standard di valutazione dell’impatto ambientale i cui risultati verranno poi inoltrati a comitato ambientale regionale, nel frattempo però sale l’ansia per il destino degli animali selvaggi ed in particolare per quello dei rinoceronti. 

The Guardian

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

I rinoceronti<\/b> hanno vagato su questa terra indisturbati per 40 milioni di anni, ma la loro sopravvivenza \u00e8 messa a rischio dagli uomini moderni. Il Hluhluwe-Imfolozi Park<\/b> nella provincia di KwaZulu-Natal in Sudafrica<\/b>, dal 1895 non solo costituisce il santuario pi\u00f9 grande al mondo per i rinoceronti, ma anche l\u2019epicentro della battaglia per proteggerli. Alla fine dell\u2019Ottocento la popolazione del rinoceronte bianco era quasi estinta, ma grazie al lavoro e alla protezione del Parco, dagli anni \u201850 gli esemplari sono aumentati da 437 fino all’attuale cifra di 20mila esemplari in libert\u00e0. Con l’aumento degli esemplari sono aumentate anche le cacce di frodo: da 13 nel 2007 a 1004 nel 2013.<\/span><\/p>

Ma non bastano i cacciatori di frodo<\/b> a mettere a repentaglio la vita di questa specie millenaria, all’orizzonte si staglia la Ibutho Coal<\/b>, una compagnia attiva nella estrazione mineraria che sta pianificando di aprire una miniera a brevissima distanza dal recinto della riserva. Tale miniera a cielo aperto<\/b> infatti, avr\u00e0 un forte impatto sull’ambiente inquinando fiumi e aria, e sulle comunit\u00e0 locali spingendole a spostarsi. Inoltre, la presenza di una miniera attiva a breve distanza \u00e8 un magnete per attivit\u00e0 criminali<\/b> e per i cacciatori di frodo sar\u00e0 quindi pi\u00f9 facile entrare nel bioparco perch\u00e9 non ci sar\u00e0 pi\u00f9 il costante controllo di chi entra ed esce dal perimetro del parco.<\/p>

Il portavoce del Dipartimento di Risorse Minerarie<\/b> ha dichiarato che la Ibutho Coal sta seguendo le procedure standard di valutazione dell\u2019impatto ambientale i cui risultati verranno poi inoltrati a comitato ambientale regionale, nel frattempo per\u00f2 sale l\u2019ansia per il destino degli animali selvaggi ed in particolare per quello dei rinoceronti. <\/p>

The Guardian<\/a>
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

15 maggio 2020

Coronavirus

Le demolizioni nelle baraccopoli durante il lockdown

“C’erano una volta in quel luogo delle persone che non erano umane”. Inizia così un articolo di un quotidiano keniota online che parla di ciò che è successo nella baraccopoli … Continua

× Come possiamo aiutarti?