News e Comunicazioni

The First Grader (Lo studente di prima elementare-) è un film del 2010 diretto da Justin Chadwick basato sulla storia vera Kimani N’gan‘ga Maruge, ex combattente Mau Mau nella guerra d’indipendenza contro l’impero britannico, che all’età di 84 anni ha il grande desiderio di imparare finalmente a leggere e scrivere. Nel 2003 il Governo annuncia che offre l’educazione primaria a tutti e lui si presenta alla scuola più vicina per iscriversi, ma incontra una fiera opposizione sia da parte degli e dei genitori che non vogliono che un signore anziano prenda il posto a scuola di un potenziale bambino di 6 anni. Nonostante ciò grazie ad un’insegnate che crede in lui e negli ideali per i quali Maruge ha combattuto, inizia a frequentare la prima elementare.

Questa storia attinge ad una problematica molto seria in Kenya: l’educazione scolastica. Troppo spesso i fondi vengono risucchiati nella corruzione e quindi non si riescono ad aprire scuole nelle aree rurali o a convincerei  genitori più poveri a mandare a scuola i propri figli. In questo contesto, con la sua forte determinazione Maruge, un Combattente per la Libertà, imprigionato e torturato dai britannici, attira l’attenzione. Infatti, nel 2005 è invitato all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per parlare dell’importanza dell’educazione scolastica in Africa. Continua a studiare nonostante la sua casa sia stata bruciata durante le violenze post-elettoriali del 2008 e nonostante gli sia stato diagnosticato un cancro allo stomaco che l’ha poi spento nel 2009.

Attraverso le tematiche quali superamento delle difficoltà con successo, dell’importanza e della forza dell’educazione e di come l’età avanzata non diminuisca il valore delle persone, questo film tocca anche altre tematiche spesso dimenticate nei libri di scuola come ad esempio la crudeltà dei campi di detenzione britannici degli anni Cinquanta dove lo stesso Maruge fu rinchiuso.

The Guardian 

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

The First Grader<\/b> (Lo studente di prima elementare-) \u00e8 un film del 2010 diretto da Justin Chadwick basato sulla storia vera Kimani N\u2019gan\u2018ga Maruge<\/b>, ex combattente Mau Mau<\/b> nella guerra d\u2019indipendenza contro l\u2019impero britannico, che all’et\u00e0 di 84 anni ha il grande desiderio di imparare finalmente a leggere e scrivere. Nel 2003 il Governo annuncia che offre l\u2019educazione primaria<\/b> a tutti e lui si presenta alla scuola pi\u00f9 vicina per iscriversi, ma incontra una fiera opposizione<\/b> sia da parte degli e dei genitori che non vogliono che un signore anziano prenda il posto a scuola di un potenziale bambino di 6 anni. Nonostante ci\u00f2 grazie ad un\u2019insegnate che crede in lui e negli ideali per i quali Maruge ha combattuto, inizia a frequentare la prima elementare.<\/span>
<\/p>

Questa storia attinge ad una problematica molto seria in Kenya<\/b>: l\u2019educazione scolastica. Troppo spesso i fondi vengono risucchiati nella corruzione e quindi non si riescono ad aprire scuole nelle aree rurali o a convincerei  genitori pi\u00f9 poveri a mandare a scuola i propri figli. In questo contesto, con la sua forte determinazione Maruge, un Combattente per la Libert\u00e0, imprigionato e torturato dai britannici, attira l\u2019attenzione. Infatti, nel 2005 \u00e8 invitato all\u2019Assemblea Generale delle Nazioni Unite<\/b> per parlare dell\u2019importanza dell\u2019educazione scolastica in Africa. Continua a studiare nonostante la sua casa sia stata bruciata durante le violenze post-elettoriali del 2008 e nonostante gli sia stato diagnosticato un cancro allo stomaco che l\u2019ha poi spento nel 2009.<\/p>

Attraverso le tematiche<\/b> quali superamento delle difficolt\u00e0 con successo, dell\u2019importanza e della forza dell\u2019educazione e di come l\u2019et\u00e0 avanzata non diminuisca il valore delle persone, questo film tocca anche altre tematiche spesso dimenticate nei libri di scuola come ad esempio la crudelt\u00e0 dei campi di detenzione britannici degli anni Cinquanta dove lo stesso Maruge fu rinchiuso.<\/p>

The Guardian<\/a> 
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

24 gennaio 2020

Vittorio racconta - prima parte

Abbiamo fatto una chiacchierata con il nostro sostenitore e genitore a distanza Vittorio De Caprio per saperne di più sul progetto di raccolta fondi che ha portato avanti insieme alla … Continua

20 gennaio 2020

Sostegno a Distanza: la storia di Bashir

Quest’anno abbiamo raggiunto un obiettivo importante per la nostra associazione. 156 nuovi bambini sono entrati nel programma di sostegno a distanza!   Questo significa che: potranno allontanarsi dal lavoro in … Continua

23 dicembre 2019

News dal Kenya

Il Viaggio di Novembre

Lo scorso novembre è stato un mese pieno di grandi avvenimenti per la nostra associazione. Molti di questi si sono svolti durante il viaggio degli ospiti, genitori a distanza e … Continua