News e Comunicazioni

Il 15 giugno 2007, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha promosso, tramite la risoluzione A/RES/61/271, la Giornata Mondiale della Nonviolenza da commemorare il 2 ottobre, data di nascita di Mahatma Gandhi. La risoluzione afferma “la rilevanza universale del principio della nonviolenza” e “il desiderio di assicurare una cultura di pace, tolleranza, comprensione e nonviolenza“. Alla presentazione della risoluzione, il Ministro degli Esteri indiano, Anand Sharma, citando le ultime parole del leader, ha dichiarato che “la nonviolenza è la più grande forza a disposizione del genere umano. È più potente della più potente arma di distruzione che il genere umano possa concepire”.

Purtroppo però, tra le parole dei leader mondiali e i fatti c’è un abisso di differenza. Infatti, il Global Peace Index 2014, l’indice che ogni anno misura il tasso di pace nel mondo, segnala che dal 2008 la situazione è peggiorata in ben 111 Paesi su 162. Quest’oggi nelle piazze d’Italia sono presenti banchetti del Movimento Nonviolento per promuovere la “Campagna Disarmo e Difesa Civile”, e raccogliere firme per la Legge di iniziativa popolare per il disarmo e la difesa civile, non armata e nonviolenta, che darà ai cittadini la possibilità di finanziare i Corpi civili di pace – capaci di intervenire nei conflitti con la forza della nonviolenza.

Va ricordata e tramandata la lezione della storia mondiale moderna: la violenza genera violenza, e la guerra genera guerra. Non ci sono altre alternative.

UN, Nonviolenti

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Il 15 giugno 2007, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha promosso, tramite la risoluzione A\/RES\/61\/271, la Giornata Mondiale della Nonviolenza<\/b> da commemorare il 2 ottobre, data di nascita di Mahatma Gandhi<\/b>. La risoluzione afferma \”la rilevanza universale del principio della nonviolenza<\/i>\” e \”il desiderio di assicurare una cultura di pace, tolleranza, comprensione e nonviolenza<\/i>\”. <\/span>Alla presentazione della risoluzione, il Ministro degli Esteri indiano, <\/span>Anand Sharma<\/b>, citando le ultime parole del leader, ha dichiarato che \u201c<\/span>la nonviolenza \u00e8 la pi\u00f9 grande forza a disposizione del genere umano. \u00c8 pi\u00f9 potente della pi\u00f9 potente arma di distruzione che il genere umano possa concepire<\/i>\u201d.<\/span><\/p>

Purtroppo per\u00f2, tra le parole dei leader mondiali e i fatti c\u2019\u00e8 un abisso di differenza. Infatti, il Global Peace Index 2014<\/b>, l\u2019indice che ogni anno misura il tasso di pace nel mondo, segnala che dal 2008 la situazione \u00e8 peggiorata in ben 111 Paesi su 162. Quest\u2019oggi nelle piazze d\u2019Italia sono presenti banchetti del Movimento Nonviolento<\/b> per promuovere la \u201cCampagna Disarmo e Difesa Civile\u201d, e raccogliere firme per la Legge di iniziativa popolare per il disarmo e la difesa civile, non armata e nonviolenta, che dar\u00e0 ai cittadini la possibilit\u00e0 di finanziare i Corpi civili di pace – capaci di intervenire nei conflitti con la forza della nonviolenza.<\/p>

Va ricordata e tramandata la lezione della storia mondiale moderna: la violenza genera violenza, e la guerra genera guerra<\/b>. Non ci sono altre alternative.<\/b><\/p>

UN<\/a>, Nonviolenti<\/a><\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

28 maggio 2020

28 maggio: Menstrual Hygiene Day

Cos’è il Menstrual Hygiene Day? Si tratta di una giornata internazionale pensata e istituita nel 2013 da un’organizzazione non-profit tedesca. L’obiettivo è quello di porre i riflettori sul diritto di … Continua

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

× Come possiamo aiutarti?