News e Comunicazioni

Dall’inizio del 2014, le popolazioni indigene dell’Embobut Forest in Kenya, stanno subendo sfratti forzati ed espropriazioni da parte delle autorità nazionali nel nome della conservazione idrica. A ottobre, il Presidente della World Bank, Jim Yong Kim, ha detto che contatterà direttamente il Presidente Kenyatta per offrire il pieno supporto per riunire le popolazioni indigene Cherangany-Sengwer e gli altri attori chiave per trovare una soluzione pacifica al problema del diritto della terra in Kenya.

Il Board ha riconosciuto che è venuta  a mancare la protezione del diritto consuetudinario delle popolazioni indigene, aggiungendo che “sarebbe dovuta essere data maggiore attenzione sin dall’insorgere della problematica per poter identificare meglio e mitigare i rischi di sfratto”.

La Banca organizzerà una consultazione generale per assicurare alle popolazioni indigene la possibilità di dire la loro opinione. Il Kenya Forest Service e i dipartimenti governativi rilevanti saranno invitati a partecipare.

Siamo felici che il presidente della World Bank inizi personalmente una consultazione con il presidente Uhuru Kenyatta, è un passo importante e speriamo che il governo nazionale dia alla questione l’attenzione e la serietà che merita. La nostra proposta assicurerebbe alle comunità locali di riacquistare i diritti sulle loro terre e diventare, allo stesso tempo, i guardiani della foresta”, dice Peter Kitelo del Kenya Forest Indigenous Peoples Network.

The Guardian

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Dall’inizio del 2014, le popolazioni indigene dell\u2019Embobut Forest <\/b>in Kenya, stanno subendo sfratti forzati<\/b> ed espropriazioni da parte delle autorit\u00e0 nazionali nel nome della conservazione idrica. A ottobre, il Presidente della World Bank, Jim Yong Kim<\/b>, ha detto che contatter\u00e0 direttamente il Presidente Kenyatta per offrire il pieno supporto per riunire le popolazioni indigene Cherangany-Sengwer<\/b> e gli altri attori chiave per trovare una soluzione pacifica al problema del diritto della terra in Kenya.<\/span>
<\/p>

Il Board ha riconosciuto che \u00e8 venuta  a mancare la protezione del diritto consuetudinario delle popolazioni indigene, aggiungendo che \u201csarebbe dovuta essere data maggiore attenzione sin dall’insorgere della problematica per poter identificare meglio e mitigare i rischi di sfratto<\/i>\u201d.<\/p>

La Banca organizzer\u00e0 una consultazione generale per assicurare alle popolazioni indigene la possibilit\u00e0 di dire la loro opinione. Il Kenya Forest Service e i dipartimenti governativi rilevanti saranno invitati a partecipare.<\/p>

\u201cSiamo felici che il presidente della World Bank inizi personalmente una consultazione con il presidente Uhuru Kenyatta, \u00e8 un passo importante e speriamo che il governo nazionale dia alla questione l\u2019attenzione e la seriet\u00e0 che merita. La nostra proposta assicurerebbe alle comunit\u00e0 locali di riacquistare i diritti sulle loro terre e diventare, allo stesso tempo, i guardiani della foresta<\/i>\u201d, dice Peter Kitelo<\/b> del Kenya Forest Indigenous Peoples Network.<\/p>

The Guardian<\/a>
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

12 dicembre 2019

Il Giving Tuesday e il #RegaloPiùBello

Se ci seguite sui social e se ricevete le nostre comunicazioni, vi sarete imbattuti ultimamente in alcune nostre iniziative di raccolta fondi legate al Giving Tuesday. Ma perché questo martedì … Continua

27 novembre 2019

AIFA

22 Novembre 2019: una Giornata Davvero Speciale!

Nella giornata di venerdì 22 novembre, gli studenti della nostra Alice Italian Food Academy hanno gareggiato per aggiudicarsi il Premio Ricette di Bontà 2019 del Cucchiaio d’Argento e hanno ricevuto … Continua

4 novembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Irene

Le scorse settimane vi abbiamo parlato di due nostri studenti di Alice Italian Food Academy, Brian e Rodgers. Oggi vi presentiamo una ragazza davvero in gamba, che sta stupendo tutti … Continua