News e Comunicazioni

Secondo l’ultimo World Malaria Report (2014), tra il 2000 e il 2013, il tasso di mortalità a causa della malaria è calato del 43% a livello globale e del 54% nella regione africana dove avvengono il 90% dei decessi. Analisi svolte in Africa Subsahariana rivelano che nonostante la popolazione sia aumentata del 43%, il numero di persone infette o che mostrano sintomi della malattia continua a calare: da 173 milioni nel 2000 a 128 milioni nel 2013. “Possiamo vincere questa guerra contro la malaria” dice il Direttore Generale della World Health Organization, Dr. Margaret Chan, “abbiamo gli strumenti giusti e i nostri sistemi di difesa funzionano, ma dobbiamo ancora fare in modo che questi strumenti arrivino ad un numero maggiore di persone se vogliamo dare un senso a questi risultati”.

Nonostante nel mondo continui ad aumentare il numero di paesi che ha eliminato totalmente il rischio di infezione malarica, continuano a persistere delle sfide all’obiettivo dell’eliminazione completa della malattia e i prossimi anni saranno critici in questo senso. Nonostante ciò, Dr. Pedro L. Alonso,  Direttore del WHO’s Global Malaria Programme crede che i fondi sufficienti  e maggior impegno si potranno fare grandi passi avanti nell’affrontare le sfide tecniche e biologiche legate a questa lotta.

Nel frattempo il Kenya ha ricevuto in donazione circa 200mila trattamenti antamalarici che verranno distribuiti ai bambini nelle zone più colpite del paese. Infatti, il Ministero della Salute kenyota ha stimato che ogni anno siano circa 30mila i bambini sotto i 5 anni a venire colpiti fatalmente dalla malattia.

WHO, All Africa

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Secondo l’ultimo World Malaria Report (2014)<\/b>, tra il 2000 e il 2013, il tasso di mortalit\u00e0 a causa della malaria \u00e8 calato del 43% a livello globale e del 54% nella regione africana dove avvengono il 90% dei decessi. Analisi svolte in Africa Subsahariana<\/b> rivelano che nonostante la popolazione sia aumentata del 43%, il numero di persone infette o che mostrano sintomi della malattia continua a calare: da 173 milioni nel 2000 a 128 milioni nel 2013. \u201cPossiamo vincere questa guerra contro la malaria<\/i>\u201d dice il Direttore Generale della World Health Organization, Dr. Margaret Chan<\/b>, \u201cabbiamo gli strumenti giusti e i nostri sistemi di difesa funzionano, ma dobbiamo ancora fare in modo che questi strumenti arrivino ad un numero maggiore di persone se vogliamo dare un senso a questi risultati<\/i>\u201d.<\/span>
<\/p>

Nonostante nel mondo continui ad aumentare il numero di paesi che ha eliminato totalmente il rischio di infezione malarica, continuano a persistere delle sfide all’obiettivo dell’eliminazione completa della malattia e i prossimi anni saranno critici in questo senso. Nonostante ci\u00f2, Dr. Pedro L. Alonso,  Direttore del WHO\u2019s Global Malaria Programme<\/b> crede che i fondi sufficienti  e maggior impegno si potranno fare grandi passi avanti nell’affrontare le sfide tecniche e biologiche legate a questa lotta.<\/p>

Nel frattempo il Kenya<\/b> ha ricevuto in donazione circa 200mila trattamenti antamalarici<\/b> che verranno distribuiti ai bambini nelle zone pi\u00f9 colpite del paese. Infatti, il Ministero della Salute kenyota ha stimato che ogni anno siano circa 30mila i bambini sotto i 5 anni a venire colpiti fatalmente dalla malattia.<\/p>

WHO<\/a>, All Africa<\/a><\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua

30 settembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Brian

Vi abbiamo già presentato la classe di quest’anno di Alice Italian Food Academy: sono 13 i ragazzi che hanno scelto di mettersi in gioco e apprendere di più sulla nostra … Continua

18 settembre 2019

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Nel 2019 il Volontariato è Social

“Negli occhi di questi bimbi, mentre gli corri dietro, o provi a farli ridere, all’improvviso, rischi di trovarci un pezzo di te che ti era sfuggito, forse uno dei pezzi … Continua