News e Comunicazioni

Nell’anno europeo per lo sviluppo, l’UE indica gli sforzi necessari, a livello globale, per eliminare la povertà e favorire uno sviluppo sostenibile. Il documento è stato illustrato dai commissari UE per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo Neven Mimica e quello all’Ambiente, affari marittimi e pesca Karmenu Vella.

La comunicazione “Partenariato mondiale per l’eliminazione della povertà e lo sviluppo sostenibile dopo il 2015” servirà a definire le posizioni UE nei preparativi per la terza conferenza sul finanziamento dello sviluppo del luglio 2015 a Addis Abeba, e per il vertice sull’Agenda post-2015 che l’ONU organizzerà a New York a settembre 2015.

Il documento ribadisce, tra gli altri, i valori universali e sostiene l’invito ONU affinché tutti i Paesi industrializzati raggiungano il traguardo dello 0,7% del rapporto Aiuto pubblico allo sviluppo/Reddito nazionale lordo, mentre i Paesi a reddito medio-alto e le economie emergenti dovrebbero aumentare il loro contributo ai finanziamenti pubblici internazionali.

L’UE proseguirà il dialogo costruttivo con i suoi partner nell’ambito dei prossimi negoziati ed è pronta a svolgere appieno il proprio ruolo nell’attuazione dell’agenda”, commenta il presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker. “Il 2015 è l’Anno europeo per lo sviluppo e sarà, col dibattito alle Nazioni Unite sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio e sul post-2015, un momento cruciale per definire una nuova agenda globale, ambiziosa e credibile, per sradicare la povertà e promuovere uno sviluppo più equo e sostenibile“, afferma Mogherini.

Ansa 

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Nell’anno europeo per lo sviluppo, l’UE<\/b> indica gli sforzi necessari, a livello globale, per eliminare la povert\u00e0 e favorire uno sviluppo sostenibile. Il documento \u00e8 stato illustrato dai commissari UE per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo Neven Mimica<\/b> e quello all’Ambiente, affari marittimi e pesca Karmenu Vella<\/b>.<\/span>
<\/p>

La comunicazione \”Partenariato mondiale per l’eliminazione della povert\u00e0 e lo sviluppo sostenibile dopo il 2015<\/i>\” servir\u00e0 a definire le posizioni UE nei preparativi per la terza conferenza sul finanziamento dello sviluppo del luglio 2015 a Addis Abeba, e per il vertice sull’Agenda post-2015<\/b> che l’ONU<\/b> organizzer\u00e0 a New York a settembre 2015.<\/p>

Il documento ribadisce, tra gli altri, i valori universali e sostiene l’invito ONU affinch\u00e9 tutti i Paesi industrializzati raggiungano il traguardo dello 0,7% del rapporto Aiuto pubblico allo sviluppo\/Reddito nazionale lordo, mentre i Paesi a reddito medio-alto e le economie emergenti dovrebbero aumentare il loro contributo ai finanziamenti pubblici internazionali.<\/p>

\”L’UE proseguir\u00e0 il dialogo costruttivo con i suoi partner nell’ambito dei prossimi negoziati ed \u00e8 pronta a svolgere appieno il proprio ruolo nell’attuazione dell’agenda\”, <\/i>commenta il presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker. \”Il 2015 \u00e8 l’Anno europeo per lo sviluppo e sar\u00e0, col dibattito alle Nazioni Unite sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio e sul post-2015, un momento cruciale per definire una nuova agenda globale, ambiziosa e credibile, per sradicare la povert\u00e0<\/b> e promuovere uno sviluppo pi\u00f9 equo e sostenibile<\/b><\/i>\”, afferma Mogherini.<\/b><\/p>

Ansa<\/a> 
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

15 maggio 2020

Coronavirus

Le demolizioni nelle baraccopoli durante il lockdown

“C’erano una volta in quel luogo delle persone che non erano umane”. Inizia così un articolo di un quotidiano keniota online che parla di ciò che è successo nella baraccopoli … Continua

× Come possiamo aiutarti?