News e Comunicazioni

Michael Gatari, professore di Scienze Ambientali presso la University of Nairobi, durante un forum sullo stato della qualità dell’aria respirata, ha affermato che nella zona metropolitana di Nairobi la situazione è peggiore rispetto ad altre grandi città nel mondo. “La qualità dell’aria di Nairobi è peggiore rispetto al Cairo o a Città del Messico”, ha sottolineato Gatari.

È stato rilevato che le principali cause di inquinamento consistono nelle esalazioni provenienti dai veicoli che trafficano tutte le arterie stradali della città, e nell’utilizzo di kerosene e combustibili fossili per usi domestici negli slums. “Abbiamo così tanti Matatu (grandi taxi collettivi molto comuni per muoversi in Kenya–) che usano carburanti adulterati con Kerosene che rallentano la combustione, ma che rendono l’aria sempre più irrespirabile. Questo genere di esalazioni costituiscono l’80% dei fumi tossici in città, seguiti solo dai rifiuti organici.

Per mitigare l’impatto disastroso sulla salute delle persone, Gatari suggerisce una gestione più efficiente dei mezzi pubblici che invogli i cittadini a lasciare a casa i loro mezzi privati, riducendo così il numero di macchine in movimento per la città e, quindi, anche le emissioni dannose alla salute.

All Africa 

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Michael Gatar<\/b>i, professore di Scienze Ambientali presso la University of Nairobi, durante un forum sullo stato della qualit\u00e0 dell\u2019aria<\/b> respirata, ha affermato che nella zona metropolitana di Nairobi la situazione \u00e8 peggiore rispetto ad altre grandi citt\u00e0 nel mondo. \u201cLa qualit\u00e0 dell\u2019aria di Nairobi \u00e8 peggiore rispetto al Cairo o a Citt\u00e0 del Messico<\/i>\u201d, ha sottolineato Gatari.<\/span>
<\/p>

\u00c8 stato rilevato che le principali cause di inquinamento consistono nelle esalazioni provenienti dai veicoli che trafficano tutte le arterie stradali della citt\u00e0, e nell’utilizzo di kerosene e combustibili fossili per usi domestici negli slums. \u201cAbbiamo cos\u00ec tanti Matatu<\/i> (grandi taxi collettivi molto comuni per muoversi in Kenya\u2013) che usano carburanti adulterati con Kerosene che rallentano la combustione, ma che rendono l\u2019aria sempre pi\u00f9 irrespirabile. Questo genere di esalazioni costituiscono l\u201980% dei fumi tossici in citt\u00e0, seguiti solo dai rifiuti organici.<\/i>\u201d<\/p>

Per mitigare l\u2019impatto disastroso sulla salute delle persone, Gatari suggerisce una gestione pi\u00f9 efficiente dei mezzi pubblici<\/b> che invogli i cittadini a lasciare a casa i loro mezzi privati, riducendo cos\u00ec il numero di macchine in movimento per la citt\u00e0 e, quindi, anche le emissioni dannose alla salute.<\/p>

All Africa<\/a> 
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

19 agosto 2019

News dal Kenya

Giornata Mondiale dell'Aiuto Umanitario

Dopo avervi raccontato della Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni, oggi vi parliamo di un’altra Giornata importante e che sentiamo molto vicina al nostro lavoro: la Giornata Mondiale dell’Aiuto Umanitario (World … Continua

13 agosto 2019

La Classe 2019 di AIFA

Il racconto sulla nuova avventura ad Alice Italian Food Academy prosegue questa settimana con la presentazione della nuova classe di aspiranti chef kenioti! Le lezioni di cucina italiana sono iniziate … Continua

9 agosto 2019

News dal Kenya

Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni 2019

La Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni ricorre ogni anno il giorno 9 agosto. È stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1994 per celebrare le diversità caratteristiche di ciascun popolo indigeno … Continua