News e Comunicazioni

A dicembre parte una grande gara di solidarietà: dal 1 al 31/12 Chateau d’Ax devolverà ad Alice for Children il 5% delle vendite, grazie anche al prezioso supporto di RadioItalia, da sempre al nostro fianco nella tutela dell’infanzia più vulnerabile in Kenya.

Scopo dell’iniziativa, raccogliere fondi per aiutarci a realizzare una scuola di cucina italiana a Nairobi, Alice Italian Food Academy, volta a garantire un futuro ai nostri bambini. Qualsiasi cittadino che deciderà di acquistare un prodotto Chateau d’Ax nel mese di dicembre beneficerà quindi non solo di grandi sconti e promozioni, ma contribuirà allo stesso tempo al futuro dei nostri ragazzi.

I nostri programmi di scolarizzazione seguono i bambini dalle classi d’asilo alle scuole primarie, si apre poi il grande interrogativo del futuro lavorativo: quale percorso di specializzazione scegliere per assicurare ai nostri beneficiari un lavoro e l’autonomia che tutti desideriamo per loro? «Grazie alla scuola di cucina – spiega Diego Masi, Chairman di Alice for Childrensiamo felici di aver trovato una via d’uscita praticabile: la cucina italiana in Kenya è molto apprezzata, i nostri ragazzi potranno facilmente trovare un lavoro come cuochi e operatori di sala presso i tanti ristoranti italiani in Kenya».

Il programma di cucina italiana ideato grazie a consulenti ed esperti nel settore prevede un percorso articolato su tre anni e mezzo di insegnamento: due anni vedranno i ragazzi impegnati nello studio dei principi base della cucina e della conservazione dei cibi; il terzo anno, di completamento, vedrà gli studenti focalizzarsi sui principi della cucina italiana e dei suoi ingredienti; infine, un corso di specializzazione di sei mesi sulle eccellenze gastronomiche italiane, in una struttura costruita ad hoc nel villaggio di Alice for Children ad Utawalla, Nairobi.

«Fare la parte di Babbo Natale in un progetto innovativo come questo è entusiasmante – afferma Fabio Corsini, General Manager di Chateau d’Ax – e si collega perfettamente al nostro modo di lavorare: puntiamo alla qualità, dando valore ad ogni piccolo dettaglio».

Anche Radio Italia, da sempre nostro prezioso partner, ha sposato questo progetto innovativo attraverso un importante sostegno editoriale all’iniziativa di Chateau d’Ax e promuovendo l’asta benefica organizzata proprio per finanziare la scuola di cucina: «Siamo felici di sostenere l’operazione di Chateau d’Ax – ha sottolineato Mario Volanti, Editore e Presidente di Radio Italia – e parallelamente di fare da cassa di risonanza all’asta benefica organizzata da Alice for Children per la quale abbiamo chiesto il contributo a nostri amici artisti come Laura Pausini, Tiziano Ferro, Cesare Cremonini, Biagio Antonacci, Emma, Alex Britti, Nina Zilli, Moda’ e Giusy Ferreri che hanno donato un loro oggetto. Non è mancato inoltre il sostegno di Aldo Giovanni e Giacomo e del cast di Rapunzel – Il Musical, oltre che dei nostri partner sportivi Roma, Milan Inter e del grande tennista Novak Djokovic».

«È un modo diverso di fare beneficienza – conclude Fabio CorsiniIl nostro contributo finanzia la costruzione di Italian Food Academy e ne sosterrà lo sviluppo per i primi 3 anni, periodo che servirà per vedere i primi ragazzi impegnati nelle cucine Keniote. In una parola, un sostegno che vogliamo vedere crescere».

 

 

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua

30 settembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Brian

Vi abbiamo già presentato la classe di quest’anno di Alice Italian Food Academy: sono 13 i ragazzi che hanno scelto di mettersi in gioco e apprendere di più sulla nostra … Continua

18 settembre 2019

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Nel 2019 il Volontariato è Social

“Negli occhi di questi bimbi, mentre gli corri dietro, o provi a farli ridere, all’improvviso, rischi di trovarci un pezzo di te che ti era sfuggito, forse uno dei pezzi … Continua