News e Comunicazioni

Dopo aver passato un po’ di tempo nella giungla stradale di Nairobi, il modo in cui poter sopravvivere più o meno indenne e senza ritardi che superino numeri a doppia cifra – e sto parlando di ore – diventa uno di quei pensieri fissi che ti perseguiteranno almeno per il resto della permanenza nel paese. Senza escludere che continuerà a farlo anche di ritorno in madrepatria.

In queste occasioni, decisamente sconfortevoli per un occidentale che ha sempre vissuto in una bolla di sicurezza e cartelli stradali, la prima regola da non dimenticare per nessuna ragione è che, indipendentemente dal mezzo in cui sei seduto e dalle precauzioni che hai preso, ci sarà sempre un imprevisto che non avevi considerato, un dettaglio che ti è sfuggito, una situazione assurda che la tua mente non è riuscita a concepire. In poche parole, il traffico avrà sempre la meglio su di te. Dimenticarsi di questa regole equivale a interpretare il ritardo che accumulerai come una sconfitta, e questo, oltre ad avere effetti negativi sull’umore e ripercussioni indelebili sulla salute psicofisica, va controcorrente rispetto all’interpretazione africana del tempo, estremamente dilatato fino a volatilizzarsi, senza orologi o scadenze…

 

Continua la lettura del Diario di Arianna: http://lapecoraalbina.com/elogio-della-creativita-poche-e-semplici-regole-per-diventare-un-autista-quasi-locale-in-kenya/

Una donna italian driver di Matatu a Nairobi?ecco il video: https://www.facebook.com/100005156207713/videos/586144404900761/?__mref=message

Nel mese di luglio Arianna, 23 anni, studentessa, laureata in scienze politiche e laureanda in management organizzazioni internazionali, è stata nostra volontaria in Kenya. Nelle prossime pagine vi racconteremo il suo viaggio attraverso le pagine del suo blog La Pecora Albina.

 

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

4 novembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Irene

Le scorse settimane vi abbiamo parlato di due nostri studenti di Alice Italian Food Academy, Brian e Rodgers. Oggi vi presentiamo una ragazza davvero in gamba, che sta stupendo tutti … Continua

28 ottobre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Rodgers

Continuiamo a raccontarvi le storie di alcuni dei nostri studenti di Alice Italian Food Academy. Dopo avervi parlato di Brian, cresciuto nel nostro orfanotrofio, oggi vi presentiamo un altro brillante … Continua

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua