News e Comunicazioni

Nel mese di aprile la nostra classe 7 di Alice for Dandora e le prime classi dell’IISS Liside di Taranto hanno affrontato insieme il workshop ‘Diversi…ma uguali’, fortemente voluto dalle professoresse dell’Istituto, in particolar modo Daniela, una nostra mamma a distanza di due splendide bimbe.

Educazione alla cittadinanza globale. Le grandi sfide della società contemporanea richiedono che gli individui possiedano una coscienza globale, ovvero che una nuova generazione di cittadini e cittadine venga formata con conoscenze, capacità, valori e atteggiamenti che favoriscano un mondo più sostenibile e inclusivo. Le sfide che la cooperazione internazionale allo sviluppo vuole contribuire ad affrontare (povertà, squilibri, migrazioni forzate, cambiamenti climatici, conflitti,…), derivano da cause insite nei meccanismi di funzionamento dell’economia globale e negli attuali modelli di sviluppo. Sulla base di questa consapevolezza è necessario agire sul piano dell’educazione alla cittadinanza globale soprattutto in ambito scolastico, per offrire ai giovani gli strumenti per conoscere, interpretare e agire consapevolmente in un mondo sempre più interdipendente, dove le scelte di ciascuno hanno ripercussioni a livello planetario e dove è importante rafforzare la responsabilità sociale ed economica di ciascuno per orientare al bene comune modelli di sviluppo economico sostenibile.

Lo scopo del progetto era quello di far esplorare a Taranto e a Nairobi realtà differenti per cultura, lingua e tradizioni, ma unite in particolare da 3 diritti fondamentali, che spesso sono violati nelle rispettive aree di residenza: il diritto al cibo, il diritto alla salute e il diritto all’educazione. L’obiettivo era conoscere prospettive e contesti diversi, uniti da problemi simili e trovare una soluzione tutti insieme, nello spirito di una cittadinanza globale.

Per fare ciò dopo un mese di lavoro le due scuole si sono incontrate via skype insieme ai rispettivi insegnanti ed è stata una bellissima esperienza.

Qui trovate le osservazioni ed i pensieri dei ragazzi di Taranto dopo la skype call fatta con i nostri  bimbi di Dandora:

“Affrontare lo studio di questi diritti per noi è stata una bella occasione di riflessione. Ci siamo soffermati sul fatto che i diritti non sono qualcosa di scontato ma sono qualcosa che va difeso. Abbiamo compreso la differenza che esiste qui a Taranto tra l’avere il diritto alla salute e al cibo sano e il dover fare attenzione a ciò che mangiamo, beviamo o a quando addirittura respiriamo.  Molto spesso guardiamo con distrazione quello che ci circonda, ad esempio siamo troppo abituati ai fumi dell’Ilva che purtroppo fanno parte del nostro ambiente. Non ci rendiamo conto di subire un danno silenzioso che lentamente compromette la nostra salute contaminando anche il cibo. Anche la Scuola per noi è un luogo scontato e non ne apprezziamo le risorse. Abbiamo osservato che per tanti il diritto all’istruzione invece è ancora una conquista, spesso riservata solo a pochi. Come futuri cittadini dobbiamo imparare a scegliere cosa è giusto per noi, per cui studiare ci aiuta ad aprire la nostra mente verso la realtà. Questo progetto inoltre ci ha consentito un confronto tra noi alunni della scuola e compagni lontani. Abbiamo capito che certi problemi nella loro drammaticità superano i nostri confini e solo con un sentire comune e condiviso possiamo pensare di risolverli per un mondo migliore. Abbiamo compreso che oltre le distanze, abbiamo un sentimento comune che è quello della musica e delle tradizioni. Con questo spirito di attaccamento, nella condivisione, possiamo superare le differenze.” I ragazzi della scuola IISS Liside di Taranto

Qui invece trovate la relazione dei nostri bimbi di Dandora.

Se volete vedere i video della skype call finale li trovate qui.

Potrebbe anche interessarti

12 settembre 2017

News dal Kenya

#storiedanairobi: Mama Moses Groceries shop

Agneta Anindo ha 54 anni e ha 9 figli. Uno di loro frequenta la nostra scuola sita a Dandora. Agneta è una business woman, ha una piccola drogheria a Dandora nell’area … Continua

31 agosto 2017

Dicono di noi, News dal Kenya

#backtoschool con Alice for Children: 2 euro al 45542

Per i bambini delle baraccopoli di Nairobi e delle aree rurali più povere del Kenya andare a scuola è un sogno, donando 2 euro al 45542 li aiuti a realizzarlo! … Continua

30 agosto 2017

News dal Kenya

Kenya, la corruzione vale 3 miliardi di dollari l'anno

3 miliardi di dollari l’anno è il valore della corruzione in Kenya ai tempi di Kenyatta, qui trovate un’analisi precisa fatta da Fulvio Beltrami del quotidiano online L’indro: ‘La corruzione è … Continua