News e Comunicazioni

Una settimana per conoscere da vicino le nostre scuole e i nostri orfanotrofi a Nairobi. Un’occasione unica, soprattutto per una persona che da anni sostiene un bambino a distanza e, di conseguenza, tutti i nostri progetti in Kenya.

Questa è stata la grande occasione per Francesca, genitore a distanza selezionata – grazie al concorso Alice Reality Life – per trascorrere 7 giorni a Nairobi. Tutti gli anni, infatti, sorteggiamo un fortunato “sponsor” che ha l’opportunità di partire per il Kenya e vivere un’esperienza unica, entrando in contatto con il nostro staff locale, i bambini beneficiari e i progetti che portiamo avanti da anni.

Francesca, insieme con l’amica Federica, è atterrata a Nairobi mercoledì 25 aprile ed è subito entrata nel vivo dei nostri progetti, visitando la nostra scuola a Korogocho e il Neema Hospital, dove vengono assistiti i bambini delle nostre scuole e dei nostri orfanotrofi. La settimana è stata poi caratterizzata da momenti di gioia e svago – come l’inaugurazione ad Alice Village della nostra scuola di cucina italiana o la partecipazione come giurata al concorso artistico Dandora’s Got Talent – e da momenti più impegnativi e di riflessione – come le home visit all’interno della baraccopoli di Dandora. “Quello che noi ci immaginiamo della realtà degli slum di Nairobi – dice Francesca – è un mix di luoghi comuni, reportage giornalistici e del nostro bisogno di percepire quelle realtà come lontane da noi e in qualche modo fuori dal comune […] Entrare a Dandora e Korogocho mi ha permesso di eliminare questo distacco cognitivo e di percepire la ‘normalità’ dello slum – con persone che vivono una vita in condizioni di forte disagio e privazione, per le quali gli aiuti sono azioni concrete e semplici, come un pasto garantito per i loro figli, un luogo dove lasciare i propri neonati quando si va a lavorare, un numero di bagni sufficienti nelle scuole”.

IMG_20180427_113524

Le emozioni e i momenti indimenticabili sono stati molti e difficilmente riassumibili in un articolo di poche righe. L’incontro con Miriam, la bambina che Francesca ha adottato a distanza, è stato sicuramente uno di questi momenti: scout diligentissima della scuola di Korogocho, Miriam ha accolto insieme ai suoi compagni tutti gli ospiti presenti con una cerimonia quasi solenne e, poi, ha avuto l’occasione di conoscere la persona che da anni la sostiene dall’Italia. Come dice Francesca, questi incontri, ricchi di emozioni da gestire nel modo più corretto possibile, sono sempre delicati e complicati, conditi con quel pizzico di imbarazzo più che giustificato da entrambe le parti; sicuramente, si tratta di incontri più unici che rari, che solo un viaggio come questo può realizzare.

_MG_0935

Vedere con i propri occhi come il lavoro viene svolto e perché, toccare con mano il contesto in cui i progetti vengono realizzati e poi portati avanti con impegno: questi gli scopi fondamentali dell’iniziativa Alice  Reality Life; ma il risultato più significativo, come fa notare Francesca, consiste nel rafforzamento del coinvolgimento emotivo con il progetto di Alice For Children: “Ho compreso l’importanza di sostenere bambini che hanno una famiglia nello slum, e dunque rimangono nella loro comunità, ma di toglierli dalla strada e dare loro una possibilità attraverso la scuola. Ho trovato brillante l’idea della scuola di cucina – la cui inaugurazione è stata giustamente organizzata con la solennità che meritava. Mi sono emozionata per Dandora’s got Talent – che ha portato insieme scuole, insegnanti e comunità in una festa bellissima. Ora mi sento pronta a raccontarlo ai miei amici e parenti per coinvolgerli con calore ed entusiasmo!”.

Per il tuo sostegno, il tuo entusiasmo e la tua partecipazione attiva… Grazie Francesca!

Potrebbe anche interessarti

19 ottobre 2018

AIFA

AIFA: l'avventura continua.

Finalmente ci siamo! La nostra pioneer class di Aspiranti Chef di cucina italiana sta concludendo il suo percorso di formazione di tre mesi! Dopo il ritorno del prof. Cribiù, di … Continua

25 settembre 2018

News dal Kenya

I nostri piccoli musicisti incontrano la tradizione colombiana.

Si dice che la musica scorra nelle vene del continente africano e dei suoi abitanti; per nostra esperienza, sappiamo che la musica è un’ispirazione per molti bambini delle baraccopoli di … Continua

6 settembre 2018

AIFA

I nostri supereroi tornano a casa...

Hanno preparato decine di piatti, parlato inglese, italiano e un po’ di swahili, combattuto con il brutto tempo, gli insetti e la corrente ballerina, affrontato lezioni teoriche e pratiche e … Continua