News e Comunicazioni

La prima classe di Alice Italian Food Academy di Nairobi sarà costituita da una quindicina di ragazzi con una passione innata per la cucina che non vedono l’ora di perdersi tra ricette, ingredienti e uniformi da chef. Il percorso di formazione, in partenza a fine luglio, vedrà coinvolti i nostri ragazzi in Kenya insieme con professionisti provenienti direttamente dall’Italia, che insegneranno loro i segreti della cucina italiana. Professionisti e piccoli futuri chef trascorreranno gli uni accanto agli altri i prossimi mesi di scuola; tutti usciranno da questa esperienza inevitabilmente arricchiti.
Vi abbiamo presentato lo staff italiano e quello keniota. Sarà il prof. Cribiù a mettere in pratica il piano didattico, insieme a Frederik un giovane chef all’inizio della sua carriera: tante le proposte lavorative da valutare, un unico sogno: fare della sua passione per la cucina un lavoro serio e promettente. Insieme a loro Alessia ed Eleonora, due giovani ragazze che si recheranno in Kenya grazie allo strumento dell’alternanza scuola lavoro.

Passione per la cucina
Abbiamo iniziato a presentarvi poco alla volta i protagonisti della scuola. Vi abbiamo raccontato la passione di Sharon e quella di Hamisi, entrambi appassionati e volenterosi ragazzi kenioti che non vedono l’ora di assorbire tutti gli insegnamenti che i professionisti dell’Istituto alberghiero porteranno in Kenya tra poco. Oggi vi raccontiamo la storia di Everline Adhiambo, una ragazza orfana ospite di Alice Home fin da quando era molto piccola.
Everline, rimasta orfana, vive in un ostello vicino alla scuola, le cui spese sono coperte dai nostri programmi; durante le vacanze scolastiche vive, invece, insieme alla zia a Mathare, una delle baraccopoli più vaste di Nairobi. E’ figlia unica, di conseguenza non può contare sull’appoggio e il sostegno di fratelli. Everline ha una salute cagionevole fin da quando era piccola, in particolare ha un problema alle gambe, che persiste in modo particolare durante le sessioni invernali. Ha iniziato a frequentare un percorso di studi legato al Food and Beverage, passando egregiamente gli esami scolastici lo scorso novembre 2017. Le materie pratiche sono quelle in cui si esprime meglio, mentre quelle tecniche come la matematica, la mettono in difficoltà. Oggi è pronta per prendere parte alla nostra Italian Food Academy accanto ai suoi nuovi compagni. Pronta per imparare nuove ricette, inventarne di sue e divertirsi, imparando un mestiere che può garantirle un futuro.
Everline, Hamisi e Sharon, insieme con gli altri ragazzi di cui a breve vi diremo, presto siederanno tra i banchi della nostra Italian food Academy per indossare il cappello da chef.

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

11 febbraio 2020

Contro la Malnutrizione con la Chiesa Valdese

Sono ormai più di quattro anni che ci impegniamo attivamente contro la malnutrizione di cui soffrono molti bambini keniani: grazie al progetto Food for Life, supportato da Fondazione Mediolanum, abbiamo potuto … Continua

6 febbraio 2020

Giornata contro le Mutilazioni Genitali Femminili

Oggi, 6 febbraio, è la Giornata Internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili (FGM – Female Genital Mutilation). Molti di voi avranno sentito parlare di queste pratiche, ma oggi vogliamo fare … Continua

29 gennaio 2020

Interviste: Vittorio De Caprio - seconda parte

Continuiamo a raccontarvi quello che ci ha detto Vittorio. In questa ultima parte, ci ha raccontato in modo più approfondito la sua esperienza come nostro sostenitore e cuore pulsante della … Continua