News e Comunicazioni

Un paio di settimane fa abbiamo iniziato a raccontarvi le nostre #StorieVere e, lo ammettiamo, adesso non riusciamo più a fermarci!

Da oggi per le prossime 2 settimane vi racconteremo una storia che non solo è vera, ma che sa di diario, di esperienza e anche un po’ di notizia dell’ultima ora: vi racconteremo l’ultimo viaggio degli sponsor e dei genitori a distanza, che si è svolto tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre. Vogliamo raccontarvelo in 3 “puntate”, ognuna con al centro un avvenimento importante, in cui vi sveleremo i protagonisti e le avventure che hanno caratterizzato questa meravigliosa esperienza sul campo.

Partiamo con la prima avventura: vi ricordate di quando vi abbiamo raccontato che la scuola di Dandora si stava ampliando? Lo scorso maggio, di ritorno dal viaggio degli sponsor di aprile, vi abbiamo mostrato le immagini della nuova struttura, ancora spoglia e in fase di ristrutturazione. La decisione di ampliare il compound scolastico della baraccopoli è sorta dalla necessità di dare a sempre più bambini l’opportunità non solo di frequentare la scuola, ma di farlo in un ambiente protetto e salubre.

Dopo mesi di lavori ininterrotti, finalmente a ottobre siamo riusciti a inaugurare non l’intera struttura, ma le prime classi primarie, che accoglieranno ben 500 bambini. Alla presenza di tutti gli ospiti del viaggio, dello staff, dei bambini e dei volontari, la pre-inaugurazione (quella definitiva e finale è prevista per aprile 2019) è stata festeggiata con canti, balli e vere e proprie esibizioni, in vero stile “Dandora’s got talent”.

Grazie alle lezioni del maestro Mike (già membro e insegnante dei Magicians Crew) alcuni dei nostri bambini della Alice Music Academy si sono esibiti come dei veri e propri acrobati, in numeri di equilibrio e forza, lasciando il pubblico letteralmente a bocca aperta.

Gli studenti di AMA durante l’esibizione all’inaugurazione.

Come anticipato, l’inaugurazione finale è prevista per il prossimo aprile, alla presenza di altri ospiti e volontari. In quell’occasione, tutto il compound della nuova Claire’s Primary School sarà davvero completo: ci saranno gli uffici degli insegnanti, le classi dedicate ai più piccolini, una piccola ma ricca biblioteca, un baby care center e, naturalmente, le toilette!

Insomma, un “work in progress” che è già a buon punto e che ci sta dando e ci darà grandi soddisfazioni ed emozioni. Ci è bastato vedere i sorrisi e la contentezza dei bambini presenti all’inaugurazione delle prime classi per capire che la strada che stiamo percorrendo è quella giusta.

Continuate a seguirci per scoprire le altre importanti tappe del viaggio!

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

2 luglio 2020

Volontariato a Distanza

Fin dall’inizio della nostra esperienza di cooperazione e sviluppo in Kenya, abbiamo promosso un programma di volontariato internazionale per tutti coloro che vogliono dare una mano e fare un’esperienza davvero … Continua

25 giugno 2020

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Gianluca e la sua esperienza come volontario

Ci sarebbe piaciuto rivederlo di persona, ma è stato comunque piacevole parlare via Skype con Gianluca, un ragazzo toscano di 40 anni partito con noi la scorsa estate per Nairobi. … Continua

16 giugno 2020

16 giugno 1976: gli Scontri di Soweto

Nel 1975, il Sud Africa stava vivendo gli anni della segregazione razziale, meglio nota come Apartheid. Nelson Mandela era in carcere da quasi dieci anni e da tempo ogni tentativo … Continua

× Come possiamo aiutarti?