News e Comunicazioni

Dopo avervi parlato della Responsabile Didattica del nostro corso, la chef Nadia Gherardi, vi presentiamo la Direttrice del corso AIFA di quest’anno: Leah Lekanayia.

Leah è nata in Kenya e si dichiara una vera e propria appassionata sia di cucina che del confronto con culture diverse dalla propria. La sua passione per la cucina mediterranea l’ha portata, subito dopo il diploma, a trasferirsi in Italia e frequentare l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, in provincia di Cuneo. Leah ha deciso di prendere parte in modo attivo e decisivo al progetto Alice Italian Food Academy con entusiasmo e caparbietà e con la convinzione di voler allargare i suoi orizzonti, sia in ambito professionale che in ambito personale. La prima cosa che l’ha convinta della nostra scuola di cucina è il suo obiettivo di aprire le porte ai giovani kenioti per dare loro un’opportunità concreta di formarsi professionalmente e, successivamente, di trovare un lavoro. In un paese come il Kenya, in cui la disoccupazione giovanile è alle stelle, questo non è sicuramente un aspetto da sottovalutare.

Secondo la sua esperienza, Leah ci ha confermato quanto per un ragazzo keniota sia importante specializzarsi nella preparazione di piatti della tradizione italiana, non solo perché si tratta di una cucina famosa in tutto il mondo, ma soprattutto perché è sempre più richiesta all’interno del mercato turistico keniota.

“Il cibo non passa mai di moda” è il motto di Leah, che dopo un mese dall’inizio dei corsi 2019 si è detta entusiasta di far parte di un progetto che dà a tutti la possibilità di mettersi in gioco e confrontarsi con una cultura ricca e diversa.

Un confronto che si è ulteriormente concretizzato grazie al Premio Ricette di Bontà 2019 creato da Il Cucchiaio d’Argento per i nostri studenti di AIFA. Sul sito ufficiale de Il Cucchiaio trovate tutte le novità sul premio e, soprattutto, sulle deliziose ricette che saranno oggetto di sfida: https://www.cucchiaio.it/idee-in-cucina/ricette-di-bonta/

A conclusione del suo intervento e per riassumere la sua opinione e posizione rispetto all’Accademia di cucina italiana a Nairobi, Leah ci ha detto:

Con AIFA, siamo la dimostrazione pratica del modo di dire “insegna a un uomo a pescare e lo farà per il resto della sua vita”.

Grazie Leah!

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

29 gennaio 2020

Vittorio racconta - seconda parte

Continuiamo a raccontarvi quello che ci ha detto Vittorio. In questa ultima parte, ci ha raccontato in modo più approfondito la sua esperienza come nostro sostenitore e cuore pulsante della … Continua

24 gennaio 2020

Interviste: Vittorio De Caprio (sostenitore e genitore a distanza)

Abbiamo fatto una chiacchierata con il nostro sostenitore e genitore a distanza Vittorio De Caprio per saperne di più sul progetto di raccolta fondi che ha portato avanti insieme alla … Continua

20 gennaio 2020

Sostegno a Distanza: la storia di Bashir

Quest’anno abbiamo raggiunto un obiettivo importante per la nostra associazione. 156 nuovi bambini sono entrati nel programma di sostegno a distanza!   Questo significa che: potranno allontanarsi dal lavoro in … Continua