News e Comunicazioni

Dopo avervi parlato della Responsabile Didattica del nostro corso, la chef Nadia Gherardi, vi presentiamo la Direttrice del corso AIFA di quest’anno: Leah Lekanayia.

Leah è nata in Kenya e si dichiara una vera e propria appassionata sia di cucina che del confronto con culture diverse dalla propria. La sua passione per la cucina mediterranea l’ha portata, subito dopo il diploma, a trasferirsi in Italia e frequentare l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, in provincia di Cuneo. Leah ha deciso di prendere parte in modo attivo e decisivo al progetto Alice Italian Food Academy con entusiasmo e caparbietà e con la convinzione di voler allargare i suoi orizzonti, sia in ambito professionale che in ambito personale. La prima cosa che l’ha convinta della nostra scuola di cucina è il suo obiettivo di aprire le porte ai giovani kenioti per dare loro un’opportunità concreta di formarsi professionalmente e, successivamente, di trovare un lavoro. In un paese come il Kenya, in cui la disoccupazione giovanile è alle stelle, questo non è sicuramente un aspetto da sottovalutare.

Secondo la sua esperienza, Leah ci ha confermato quanto per un ragazzo keniota sia importante specializzarsi nella preparazione di piatti della tradizione italiana, non solo perché si tratta di una cucina famosa in tutto il mondo, ma soprattutto perché è sempre più richiesta all’interno del mercato turistico keniota.

“Il cibo non passa mai di moda” è il motto di Leah, che dopo un mese dall’inizio dei corsi 2019 si è detta entusiasta di far parte di un progetto che dà a tutti la possibilità di mettersi in gioco e confrontarsi con una cultura ricca e diversa.

Un confronto che si è ulteriormente concretizzato grazie al Premio Ricette di Bontà 2019 creato da Il Cucchiaio d’Argento per i nostri studenti di AIFA. Sul sito ufficiale de Il Cucchiaio trovate tutte le novità sul premio e, soprattutto, sulle deliziose ricette che saranno oggetto di sfida: https://www.cucchiaio.it/idee-in-cucina/ricette-di-bonta/

A conclusione del suo intervento e per riassumere la sua opinione e posizione rispetto all’Accademia di cucina italiana a Nairobi, Leah ci ha detto:

Con AIFA, siamo la dimostrazione pratica del modo di dire “insegna a un uomo a pescare e lo farà per il resto della sua vita”.

Grazie Leah!

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

15 maggio 2020

Coronavirus

Le demolizioni nelle baraccopoli durante il lockdown

“C’erano una volta in quel luogo delle persone che non erano umane”. Inizia così un articolo di un quotidiano keniota online che parla di ciò che è successo nella baraccopoli … Continua

× Come possiamo aiutarti?