News e Comunicazioni

Continuiamo a raccontarvi quello che ci ha detto Vittorio. In questa ultima parte, ci ha raccontato in modo più approfondito la sua esperienza come nostro sostenitore e cuore pulsante della raccolta fondi per Alice Italian Food Academy e quanto sia stato importante questo progetto sia per lui e per i suoi collaboratori di Santa Tecla Immobiliare:

 

Dopo aver preso la decisione di finanziare il progetto di cucina italiana a Nairobi, come ti sei mosso?

Ho voluto da subito portare avanti il progetto con la mia azienda: ho condiviso la mia idea con i miei collaboratori, ho raccontato quello che avevo visto e che sapevo e ho avuto da subito un riscontro assai positivo da parte loro. Insieme a Diego abbiamo organizzato dei momenti di incontro in ufficio per avere una testimonianza diretta della situazione locale e delle esigenze e abbiamo iniziato a lavorare in sinergia con gli uffici dell’associazione. Abbiamo così organizzato degli aperitivi per raccogliere fondi per Alice for Children e ognuno dei collaboratori ha coinvolto la propria famiglia e i propri amici nel progetto. È stato molto entusiasmante.

 

Un’ultima domanda: quanto è stato importante questo progetto per la tua azienda?

Nel corso della mia vita professionale e non solo, ho imparato che fare qualcosa in ambito sociale è di grande importanza, non solo per la crescita professionale ma anche per quella personale. Questo progetto di raccolta fondi è stato davvero importante per tutti i miei collaboratori: vedere uno staff composto da 40 persone che contribuiscono in modo attivo ed entusiasta per uno scopo che va al di là delle singole competenze e dei singoli obiettivi, è davvero motivo di orgoglio per me. E lo è stato anche per loro: si sono sentiti coinvolti in qualcosa di importante e hanno agito pro-attivamente per vedere il progetto realizzato.

 

Grazie a Vittorio, a Santa Tecla Immobiliare e a tutti coloro che si impegnano per sostenerci ogni giorno!

 

(l’inaugurazione della nuova aula di AIFA a novembre)

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

4 agosto 2020

News dal Kenya

Le Conseguenze del Lockdown per le Donne

La pandemia e il lockdown stanno colpendo duramente tutta la popolazione mondiale in termini economici, sanitari e sociali. In tutto il mondo ma soprattutto nei paesi più vulnerabili, donne e … Continua

29 luglio 2020

Coronavirus, News dal Kenya

Lettera dagli Slum: l'Appello di Davide

Condividiamo con voi l’appello del nostro coordinatore delle attività a Nairobi, Davide, che sta lavorando sul campo per contrastare l’emergenza alimentare e sociale che affligge la popolazione degli slum di … Continua

22 luglio 2020

News dal Kenya

Scuole chiuse fino a gennaio: il Kenya dimentica i bambini degli slum

“Tenere le scuole chiuse comporta molti più rischi che benefici”. The Economist (dal titolo di un articolo di qualche giorno fa)   Due settimane fa il ministero dell’istruzione keniano ha … Continua

× Come possiamo aiutarti?