News e Comunicazioni

Sono ormai più di quattro anni che ci impegniamo attivamente contro la malnutrizione di cui soffrono molti bambini keniani: grazie al progetto Food for Life, supportato da Fondazione Mediolanum, abbiamo potuto aiutare decine di bambini delle baraccopoli di Nairobi a uscire da una situazione di grave malnutrizione.

 

Cosa sappiamo?
  • nel 2018, circa 200 milioni di bambini sotto i 5 anni hanno sofferto di malnutrizione e di tutte le conseguenze correlate;
  • i bambini che non si nutrono in modo adeguato non solo subiscono ritardi nello sviluppo fisico (sia in peso che in altezza), ma hanno grossi problemi anche a livello cognitivo e motorio, non assumendo le vitamine e i minerali necessari per il loro sviluppo;
  • solo nel 2018, Unicef e i suoi partner hanno assistito più di 3,4 milioni di bambini affetti da gravi forme di malnutrizione, in particolare in Nigeria e in Sud Sudan;
  • negli ultimi dieci anni, il numero di bambini malnutriti nel mondo è sceso in tutto il mondo, tranne che in Africa;
  • nei paesi dell’East Africa, come il Kenya, più del 42% dei bambini sotto i 5 anni sono malnutriti a diversi stadi.

 

Cosa facciamo?

Grazie al progetto “Feed the future”, finanziato dall’8×1000 della Chiesa Valdese (che già ci aveva supportato nel 2018 con il progetto “Food for Change”), quest’anno forniremo una dieta equilibrata ai bambini che vivono nelle baraccopoli di Nairobi.

Ci occuperemo sia dei bambini che lavorano all’interno della discarica di Dandora, fornendo loro una colazione mattutina e un pranzo caldo, sia dei bambini più piccoli, da 0 a 3 anni, ospiti del nostro Baby Care Centre, l’asilo nido di Korogocho; a questi ultimi, più bisognosi di nutrienti per il loro sviluppo, forniremo 4 pasti al giorno (colazione, merenda a metà mattina, pranzo e merenda pomeridiana).

Grazie al supporto della Chiesa Valdese, i bimbi dell’asilo potranno continuare a essere visitati regolarmente da medici e nutrizionisti, che valuteranno il loro livello di malnutrizione e consiglieranno come intervenire. Già nel corso dell’ultimo anno e mezzo, grazie a una dieta equilibrata, i piccoli dell’asilo nido hanno acquistato peso, sono tornati in salute e hanno migliorato le loro capacità motorie e cognitive.

Contiamo, nel corso di questo 2020, di aiutare ancora più bambini ad avere l’alimentazione di cui hanno bisogno e a crescere in modo sano.

 

GRAZIE CHIESA VALDESE!

 

(i bambini del nostro Baby Care Centre durante un pasto)

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

2 luglio 2020

Volontariato a Distanza

Fin dall’inizio della nostra esperienza di cooperazione e sviluppo in Kenya, abbiamo promosso un programma di volontariato internazionale per tutti coloro che vogliono dare una mano e fare un’esperienza davvero … Continua

25 giugno 2020

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Gianluca e la sua esperienza come volontario

Ci sarebbe piaciuto rivederlo di persona, ma è stato comunque piacevole parlare via Skype con Gianluca, un ragazzo toscano di 40 anni partito con noi la scorsa estate per Nairobi. … Continua

16 giugno 2020

16 giugno 1976: gli Scontri di Soweto

Nel 1975, il Sud Africa stava vivendo gli anni della segregazione razziale, meglio nota come Apartheid. Nelson Mandela era in carcere da quasi dieci anni e da tempo ogni tentativo … Continua

× Come possiamo aiutarti?