News e Comunicazioni

Aggiornamento 13-09

Dopo l’esplosione dell’oleodotto nello slum di Sinai, avvenuta ieri, noi di Alice for Children stiamo cercando di portare il nostro supporto alla comunità a noi vicina. I nostri progetti si trovano in zone confinanti con Sinai e al momento le condizioni, anche di intervento, restano molto difficili.

La probabile causa dell’esplosione è stato un mozzicone di sigaretta acceso buttato per terra: nel deposito si è aperta una falla, da cui è fuoriuscita benzina che si è riversata in un canale fognario a cielo aperto che attraversa la baraccopoli.

Decine e decine di abitanti sono accorsi per riempire le taniche da rivendere al mercato nero. Lo scoppio ha però innescato un incendio che li ha avvolti in massa.

Sul posto sono giunti anche il Presidente Kibaki e il primo ministro Raila Odinga che hanno espresso il dolore di un intero paese per le vittime dell’ennesima tragedia e hanno dichiarato che il governo  coprirà tutte le spese mediche e ricostruirà tutte le case distrutte nell’incendio.

Il presidente più tardi ha inviato un messaggio di cordoglio alle famiglie coinvolte e ha fatto visita ai numerosi feriti ricoverati presso il Kenyatta National Hospital, molti dei quali versano in condizioni disperate.

Non è la prima volta che a in Kenya accadono tragedie come questa, l’ultimo episodio risale al 2009 quando 122 persone furono bruciate vive dalle fiamme divampate mentre prelevavano carburante da una cisterna rovesciatasi in seguito ad un incidente.

I rincari degli ultimi mesi, compreso quello per la benzina, ha portato il commercio di carburante ad essere uno dei settori più appetibili del mercato nero per migliaia di disperati costretti a vivere con poco più di un euro al giorno.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi della situazione e sulle modalità del nostro intervento.

 

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

2 luglio 2020

Volontariato a Distanza

Fin dall’inizio della nostra esperienza di cooperazione e sviluppo in Kenya, abbiamo promosso un programma di volontariato internazionale per tutti coloro che vogliono dare una mano e fare un’esperienza davvero … Continua

25 giugno 2020

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Gianluca e la sua esperienza come volontario

Ci sarebbe piaciuto rivederlo di persona, ma è stato comunque piacevole parlare via Skype con Gianluca, un ragazzo toscano di 40 anni partito con noi la scorsa estate per Nairobi. … Continua

16 giugno 2020

16 giugno 1976: gli Scontri di Soweto

Nel 1975, il Sud Africa stava vivendo gli anni della segregazione razziale, meglio nota come Apartheid. Nelson Mandela era in carcere da quasi dieci anni e da tempo ogni tentativo … Continua

× Come possiamo aiutarti?