News e Comunicazioni

Uomini armati hanno rapito due medici spagnoli che lavorano per Medici senza frontiere in un campo di rifugiati in Kenya, vicino al confine con la Somalia. Lo riferisce la Bbc online.
I due sono stati rapiti dal campo di Dadaab, che ospita centinaia di migliaia di rifugiati fuggiti dalla carestia del Corno d’Africa. Il loro autista kenyano e’ stato ferito nell’agguato ed e’ ricoverato in ospedale.
La notizia dell’attacco e del sequestro è stata confermata anche dalla polizia kenyota. “Due operatori umanitari di nazionalità spagnola sono stati rapiti dagli al Shabaab”, ha affermato il capo della polizia regionale, Leo Nyongesa. Un’altra conferma è arriva dal ministero degli Esteri spagnolo. “Varie persone armate hanno bloccato dei mezzi di Msf”, ha raccontato un abitante della zona al quotidiano El Pais. “Hanno sparato all’autista che versa in condizioni critiche e hanno sequestrato due donne che si trovavano a bordo. Le jeep erano di Msf Spagna ma non so di quale nazionalità fossero le donne rapite. Non so nemmeno da dove venissero gli aggressori. Credo dalla Somalia perché adesso si stanno dirigendo verso quella direzione”. La sezione internazionale di Msf ha attivato un’unità di crisi per avviare subito un contatto con i rapitori e intavolare una trattativa.

Fonte: ansa.it
per approfondimenti: http://www.repubblica.it/solidarieta/cooperazione/2011/10/13/news/kenya_sequestrati_cooperanti_spagnoli_msf-23173569/?ref=HREC1-7

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

24 settembre 2020

Diamo i Numeri... Grazie a Voi!

SEMBRAVA IMPOSSIBILE, MA GRAZIE A VOI CI STIAMO RIUSCENDO! Da qualche mese abbiamo lanciato il nuovo progetto per aiutare le famiglie che vivono negli slum, ridotte alla fame dalle conseguenze … Continua

15 settembre 2020

News dal Kenya

Le scuole chiuse cancellano i diritti dei bambini

Secondo un recente studio delle Nazioni Unite, nei prossimi dieci anni il numero delle spose bambine nel mondo crescerà di 13 milioni. Questa è solo una delle conseguenze della chiusura … Continua

10 settembre 2020

Il Tuo 5x1000 Può Fare la Differenza

Il 2020 è un anno particolare, anche per la donazione del 5×1000: a causa della pandemia e del lockdown, le scadenze per la presentazione del 730 o del Modello Redditi … Continua

× Come possiamo aiutarti?