News e Comunicazioni

A seguito dell’attacco subito dalla polizia keniota nella regione nord-occidentale del paese, dove hanno trovato la morte 42 poliziotti, è stato richiesto l’intervento dell’esercito. I malviventi sarebbero provvisti di armi avanzate e il Consiglio di Sicurezza Nazionale avrebbe anche per questo richiesto l’intervento militare.

Le cause delle imboscate e degli scontri sarebbero dovute alla faida esistente tra le tribù indigene dei Samburu e dei Turkana. I ricorrenti furti di bestiame e gli scontri circa il diritto d’accesso alle fonti d’acqua hanno approfondito ancora di più la frattura tra i due popoli, e i violenti scontri dove hanno perso la vita i poliziotti hanno indotto gli abitanti della valle di Suguta a emigrare in cerca di pace.
Il portavoce della polizia, Charles Owino, ha dichiarato che se si dovessero verificare di nuovo degli attacchi, le forze di polizia saranno legittimate ad autotutelarsi.

 

 

Giulia Buffa

Fonti:

http://www.bbc.co.uk/news/world-africa-20323962

http://ngm.nationalgeographic.com/u/H6yMi6fUB_1JR964xxG8RxsYArlNNn1lR5PWutchIbvsSGGaQg2S-qE5yrgidz-z1gFapWbxQHW9XQ/

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

29 gennaio 2020

Vittorio racconta - seconda parte

Continuiamo a raccontarvi quello che ci ha detto Vittorio. In questa ultima parte, ci ha raccontato in modo più approfondito la sua esperienza come nostro sostenitore e cuore pulsante della … Continua

24 gennaio 2020

Interviste: Vittorio De Caprio (sostenitore e genitore a distanza)

Abbiamo fatto una chiacchierata con il nostro sostenitore e genitore a distanza Vittorio De Caprio per saperne di più sul progetto di raccolta fondi che ha portato avanti insieme alla … Continua

20 gennaio 2020

Sostegno a Distanza: la storia di Bashir

Quest’anno abbiamo raggiunto un obiettivo importante per la nostra associazione. 156 nuovi bambini sono entrati nel programma di sostegno a distanza!   Questo significa che: potranno allontanarsi dal lavoro in … Continua