News e Comunicazioni

Prosegue il nostro weekend all’insegna della cucina tipica del Kenya! Dopo aver riproposto la ricetta dei mandazi, è l’ora di passare a un piatto ancora più “indigeno”: l’ugali.

L’ugali è un piatto a base di maize (farina di mais bianco), acqua e sale. Il procedimento è molto simile a quello della polenta nostrana ed è di una versatilità impareggiabile! Qui di seguito trovate una versione preparata dai nostri volontari che hanno deciso di cimentarsi nella preparazione di pietanze locali.
Buona preparazione e buona domenica a tutti!

 

Ricetta ugali “alla volontaria”:

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di farina di mais bianco

600 ml di acqua

2 cucchiaini di sale

1 rametto di coriandolo

1 spicchio d’aglio

 

Per il contorno:

6 pomodori maturi

1 mazzetto di coriandolo

1 scalogno

1 pizzico di sale

1 pizzico di pepe

2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

1/2 limone spremuto

 

Procedimento:

In una pentola profonda versare l’acqua e immergervi lo spicchio d’aglio e il rametto di coriandolo. Appena raggiunto il punto di ebollizione, versarvi la farina di mais bianco e fare cuocere a fuoco dolce mescolando sempre per circa 15-20 minuti. L’ugali deve avere una consistenza densa e senza grumi, ma per chi lo preferisse più morbido, basta aggiungere dell’acqua durante la cottura.

A parte, lavate e tagliate a pezzi i pomodori. Tritate il coriandolo e lo scalogno e unite il tutto. Salate, pepate e finite di condire l’insalata con olio e succo di limone.

In un piatto versate il vostro ugali e l’insalata e gustatevi il tutto!

 

Giulia Buffa

 

 

 [content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:”1″,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”Prosegue il nostro weekend all’insegna della cucina tipica del Kenya! Dopo aver riproposto la ricetta dei mandazi, \u00e8 l’ora di passare a un piatto ancora pi\u00f9 \”indigeno\”: l’ugali.\r\n\r\nL’ugali \u00e8 un piatto a base di maize (farina di mais bianco), acqua e sale. Il procedimento \u00e8 molto simile a quello della polenta nostrana ed \u00e8 di una versatilit\u00e0 impareggiabile! Qui di seguito trovate una versione preparata dai nostri volontari che hanno deciso di cimentarsi nella preparazione di pietanze locali.\r\nBuona preparazione e buona domenica a tutti!\r\n\r\n \r\n\r\nRicetta ugali \”alla volontaria\”:\r\n\r\n\"\"<\/a>\r\n\r\nIngredienti per 4 persone:\r\n\r\n300 gr di farina di mais bianco\r\n\r\n600 ml di acqua\r\n\r\n2 cucchiaini di sale\r\n\r\n1 rametto di coriandolo\r\n\r\n1 spicchio d’aglio\r\n\r\n \r\n\r\nPer il contorno:\r\n\r\n6 pomodori maturi\r\n\r\n1 mazzetto di coriandolo\r\n\r\n1 scalogno\r\n\r\n1 pizzico di sale\r\n\r\n1 pizzico di pepe\r\n\r\n2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva\r\n\r\n1\/2 limone spremuto\r\n\r\n \r\n\r\nProcedimento:\r\n\r\nIn una pentola profonda versare l’acqua e immergervi lo spicchio d’aglio e il rametto di coriandolo. Appena raggiunto il punto di ebollizione, versarvi la farina di mais bianco e fare cuocere a fuoco dolce mescolando sempre per circa 15-20 minuti. L’ugali deve avere una consistenza densa e senza grumi, ma per chi lo preferisse pi\u00f9 morbido, basta aggiungere dell’acqua durante la cottura.\r\n\r\nA parte, lavate e tagliate a pezzi i pomodori. Tritate il coriandolo e lo scalogno e unite il tutto. Salate, pepate e finite di condire l’insalata con olio e succo di limone.\r\n\r\nIn un piatto versate il vostro ugali e l’insalata e gustatevi il tutto!\r\n\r\n \r\n

Giulia Buffa<\/p>\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n “}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

24 settembre 2020

Diamo i Numeri... Grazie a Voi!

SEMBRAVA IMPOSSIBILE, MA GRAZIE A VOI CI STIAMO RIUSCENDO! Da qualche mese abbiamo lanciato il nuovo progetto per aiutare le famiglie che vivono negli slum, ridotte alla fame dalle conseguenze … Continua

15 settembre 2020

News dal Kenya

Le scuole chiuse cancellano i diritti dei bambini

Secondo un recente studio delle Nazioni Unite, nei prossimi dieci anni il numero delle spose bambine nel mondo crescerà di 13 milioni. Questa è solo una delle conseguenze della chiusura … Continua

10 settembre 2020

Il Tuo 5x1000 Può Fare la Differenza

Il 2020 è un anno particolare, anche per la donazione del 5×1000: a causa della pandemia e del lockdown, le scadenze per la presentazione del 730 o del Modello Redditi … Continua

× Come possiamo aiutarti?