News e Comunicazioni

Che faresti se il tuo vicino ti sottraesse notte tempo una cosa a cui tieni tanto, da cui dipende il tuo sostentamento quotidiano e quello della tua famiglia? Bhe, dicendola con un eufemismo, perderesti la pazienza e magari te la prenderesti con chi doveva controllare e non l’ha fatto mettendo te e i tuoi cari nell’infelice situazione di non avere di che sostenersi.

Nella regione keniota del Turkana, a Suguta, vicino ad importanti (leggi “bellicose”) riserve idriche, i furti di bestiame, cioè i furti del sostentamento tuo e della tua famiglia, sono molto frequenti, tanto frequenti che di recente la polizia ha cercato di reprimere la cattiva abitudine ed è stata oggetto di un duro attacco da parte degli spietati criminali. L’accadimento è stato di tale gravità da essere giudicato il più grave assalto ad una stazione di polizia in Kenya.

Intanto uomini a frotte a bordo di bus e con bestiame e vettovaglie a seguito, hanno abbandonato Suguta mettendo a dura prova la stabilità dei villaggi vicini e delle stazioni di polizia vicine, perché non si sentivano più protette dalla pubblica sicurezza.

Solo abigeato? Sotto elezioni si stenta a credere e soprattutto in una regione molto reattiva come quella del Turkana. Come abbiamo già scritto sul Turkana, una zona ricca di risorse idriche, contesa da popoli e nazioni (vedi l’articolo “Equilibri d’Acqua” apparso su Alice for Children il 4.05.2012) il rischio di ingenerare violenze è reale e basta poco per innescarlo.

 

di  Themis

Fonti:

http://www.bbc.co.uk/news/world-africa-20323962[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:”1″,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”\"\"<\/a>\r\n\r\nChe faresti se il tuo vicino ti sottraesse notte tempo una cosa a cui tieni tanto, da cui dipende il tuo sostentamento quotidiano e quello della tua famiglia? Bhe, dicendola con un eufemismo, perderesti la pazienza e magari te la prenderesti con chi doveva controllare e non l\u2019ha fatto mettendo te e i tuoi cari nell\u2019infelice situazione di non avere di che sostenersi.\r\n\r\nNella regione keniota del Turkana, a Suguta, vicino ad importanti (leggi \u201cbellicose\u201d) riserve idriche, i furti di bestiame, cio\u00e8 i furti del sostentamento tuo e della tua famiglia, sono molto frequenti, tanto frequenti che di recente la polizia ha cercato di reprimere la cattiva abitudine ed \u00e8 stata oggetto di un duro attacco da parte degli spietati criminali. L\u2019accadimento \u00e8 stato di tale gravit\u00e0 da essere giudicato il pi\u00f9 grave assalto ad una stazione di polizia in Kenya.\r\n\r\nIntanto uomini a frotte a bordo di bus e con bestiame e vettovaglie a seguito, hanno abbandonato Suguta mettendo a dura prova la stabilit\u00e0 dei villaggi vicini e delle stazioni di polizia vicine, perch\u00e9 non si sentivano pi\u00f9 protette dalla pubblica sicurezza.\r\n\r\nSolo abigeato? Sotto elezioni si stenta a credere e soprattutto in una regione molto reattiva come quella del Turkana. Come abbiamo gi\u00e0 scritto sul Turkana, una zona ricca di risorse idriche, contesa da popoli e nazioni (vedi l\u2019articolo \u201cEquilibri d\u2019Acqua\u201d apparso su Alice for Children<\/em> il 4.05.2012) il rischio di ingenerare violenze \u00e8 reale e basta poco per innescarlo.\r\n\r\n \r\n

di \u00a0Themis<\/em><\/p>\r\nFonti:\r\n\r\nhttp:\/\/www.bbc.co.uk\/news\/world-africa-20323962<\/a>“}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

15 settembre 2020

News dal Kenya

Le scuole chiuse cancellano i diritti dei bambini

Secondo un recente studio delle Nazioni Unite, nei prossimi dieci anni il numero delle spose bambine nel mondo crescerà di 13 milioni. Questa è solo una delle conseguenze della chiusura … Continua

10 settembre 2020

Il Tuo 5x1000 Può Fare la Differenza

Il 2020 è un anno particolare, anche per la donazione del 5×1000: a causa della pandemia e del lockdown, le scadenze per la presentazione del 730 o del Modello Redditi … Continua

9 settembre 2020

News dal Kenya

Supporto Sanitario a Nairobi: a Che Punto Siamo

Dallo scorso marzo ci siamo attivati per affrontare l’emergenza legata al COVID-19 anche da un punto di vista sanitario e medico. Nonostante i casi di Coronavirus e le morti causate … Continua

× Come possiamo aiutarti?