News e Comunicazioni

“Il mio nome è John Kenyu. Sono nato nel 1998. Fin da piccolo non ero in condizione di avere molto. Avevo bisogno di tanta fortuna. Dopo mi sono trasferito in un orfanotrofio chiamato “Alice Village”e lì ho conosciuto il mio primo amico, Ernest. Nel 2008 abbiamo formato una squadra di calcio e da allora ci alleniamo ogni giorno. Il mio sogno è quello di diventare un calciatore come Messi e Ronaldo.

Da quando mi sono trasferito al villaggio ricevo un’educazione, cibo e vestiti e per questo ho ringraziato tanto Dio. L’organizzazione paga per la nostra istruzione dal 1° anno di scuola sino a che non finiamo.  Al villaggio abbiamo tanti volontari che vengono da posti diversi e si prendono cura di noi e ci vogliono bene, così come i nostri insegnanti che si assicurano che abbiamo mangiato e bevuto.

Se capita che ci ammaliamo veniamo subito curati e possiamo fare affidamento su una infermiera e su un autista che ci porta dovunque abbiamo bisogno, e di questo gli siamo molto grati.

Ci sono le “mami” che sono sempre gentili e buone con noi. Quando abbiamo un problema glielo diciamo perché sono sempre giuste nei nostri confronti. ”

 

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

2 luglio 2020

Volontariato a Distanza

Fin dall’inizio della nostra esperienza di cooperazione e sviluppo in Kenya, abbiamo promosso un programma di volontariato internazionale per tutti coloro che vogliono dare una mano e fare un’esperienza davvero … Continua

25 giugno 2020

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Gianluca e la sua esperienza come volontario

Ci sarebbe piaciuto rivederlo di persona, ma è stato comunque piacevole parlare via Skype con Gianluca, un ragazzo toscano di 40 anni partito con noi la scorsa estate per Nairobi. … Continua

16 giugno 2020

16 giugno 1976: gli Scontri di Soweto

Nel 1975, il Sud Africa stava vivendo gli anni della segregazione razziale, meglio nota come Apartheid. Nelson Mandela era in carcere da quasi dieci anni e da tempo ogni tentativo … Continua

× Come possiamo aiutarti?