News e Comunicazioni

Tanzania fashion. No, non è un ossimoro, anche se molti sarebbero tentati a pensarlo. È qualcosa di diverso, ma di ugualmente reale e sconvolgente. Si, sconvolgente, come un’esplosione. È il giornale “Bang!”, fondato qualche anno fa in un Paese, la Tanzania, in cui la rivista più quotata parlava di malattie spesso incurabili e di gente affetta da queste malattie. Bang! È un giornale fondato da una donna, Emelda Mwamanga, senza esperienza nel giornalismo, ma con il pallino delle cose leggere. Il suo giornale, infatti, parla di stili di vita, è un giornale di evasione, fatto da donne, ad uso e consumo di un popolo che farebbe volentieri a meno di sentir parlare di malattie e cose terribili anche quando apre il giornale.

Il successo è stato così diffuso che, dopo un investimento iniziale di $6.000, Emelda fattura in media $250.000 all’anno ed ha aperto una fondazione, “Daring to Dream”, capace di dare un futuro a tante donne che diversamente rimarrebbero nell’ignoranza ed ai margini di una società dalla ghettizzazione facile. In modo particolare la fondazione, aperta nel 2007, cerca di creare occasioni di business tra giovani donne africane e dare così loro un futuro diverso dal ghetto. 

Themis

Fonti:

http://www.bbc.co.uk/news/world-africa-21693448

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

24 settembre 2020

Diamo i Numeri... Grazie a Voi!

SEMBRAVA IMPOSSIBILE, MA GRAZIE A VOI CI STIAMO RIUSCENDO! Da qualche mese abbiamo lanciato il nuovo progetto per aiutare le famiglie che vivono negli slum, ridotte alla fame dalle conseguenze … Continua

15 settembre 2020

News dal Kenya

Le scuole chiuse cancellano i diritti dei bambini

Secondo un recente studio delle Nazioni Unite, nei prossimi dieci anni il numero delle spose bambine nel mondo crescerà di 13 milioni. Questa è solo una delle conseguenze della chiusura … Continua

10 settembre 2020

Il Tuo 5x1000 Può Fare la Differenza

Il 2020 è un anno particolare, anche per la donazione del 5×1000: a causa della pandemia e del lockdown, le scadenze per la presentazione del 730 o del Modello Redditi … Continua

× Come possiamo aiutarti?