News e Comunicazioni

Dopo 20 mesi di ricerche e analisi, in Kenya è stato lanciato di recente il nuovo piano d’azione nazionale per affrontare gli effetti del cambiamento climatico. Il suo scopo principale è quello di creare un piano di sviluppo a bassa emissione di carbonio e al tempo stesso di affrontare e regolare il crescente impatto del cambiamento climatico globale sul paese. Il piano consiste in sessanta rapporti tecnici sviluppati da team internazionali sotto la supervisione di specializzati gruppi di lavoro kenyoti e di una taskforce multisettoriale. Nel piano, tale multisettorialità si riflette nella considerazione di diversi aspetti amministrativi: finanziario, legislativo, di capacità gestionali e di sviluppo, oltre che ai requisiti tecnologici per monitorare l’andamento della strategia.

In occasione del lancio, il direttore del Climate Change Working Group (KCCWG), John Kioli, ha sottolineato l’urgenza di questo piano d’azione in relazione alle necessità delle diverse comunità kenyote.

Al lancio sono intervenute anche altre personalità, quali il segretario del Mistero della pianificazione, il signor Wainaina, e il CEO di KEPSA, Carole Kariuki, che hanno sottolineato l’enfasi data a questa questione dal governo e le opportunità che il settore può sfruttare nell’attuazione del piano. Inoltre il Dottor Muia del National Economic and Social Council (NESC) ha messo in ulteriore risalto l’impegno del NESC nell’affrontare le sfide presentate dal cambiamento climatico globale perché lo sviluppo green per il Kenya non è solo uno strumento di crescita, ma è soprattutto una fondamentale strategia di sopravvivenza.

Fonte: Kenyan Change Action Plan 

Giulia

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Dopo 20 mesi di ricerche e analisi, in Kenya \u00e8 stato lanciato di recente il nuovo piano d\u2019azione nazionale<\/b> per affrontare gli effetti del cambiamento climatico. Il suo scopo principale \u00e8 quello di creare un piano di sviluppo a bassa emissione di carbonio<\/b> e al tempo stesso di affrontare e regolare il crescente impatto del cambiamento climatico globale sul paese. Il piano consiste in sessanta rapporti tecnici sviluppati da team internazionali sotto la supervisione di specializzati gruppi di lavoro kenyoti e di una taskforce multisettoriale. Nel piano, tale multisettorialit\u00e0 si riflette nella considerazione di diversi aspetti amministrativi: finanziario, legislativo, di capacit\u00e0 gestionali e di sviluppo, oltre che ai requisiti tecnologici per monitorare l\u2019andamento della strategia.<\/p>

In occasione del lancio, il direttore del Climate Change Working Group<\/b> (KCCWG), John Kioli, ha sottolineato l\u2019urgenza di questo piano d\u2019azione in relazione alle necessit\u00e0 delle diverse comunit\u00e0 kenyote.<\/p>

Al lancio sono intervenute anche altre personalit\u00e0, quali il segretario del Mistero della pianificazione, il signor Wainaina, e il CEO di KEPSA, Carole Kariuki, che hanno sottolineato l\u2019enfasi data a questa questione dal governo e le opportunit\u00e0 che il settore pu\u00f2 sfruttare nell\u2019attuazione del piano. Inoltre il Dottor Muia del National Economic and Social Counci<\/b>l (NESC) ha messo in ulteriore risalto l\u2019impegno del NESC nell’affrontare le sfide presentate dal cambiamento climatico globale perch\u00e9 lo sviluppo green<\/i> per il Kenya non \u00e8 solo uno strumento di crescita, ma \u00e8 soprattutto una fondamentale strategia di sopravvivenza.<\/p>

Fonte: Kenyan Change Action Plan<\/a> <\/span><\/p>

<\/p>

Giulia<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

24 settembre 2020

Diamo i Numeri... Grazie a Voi!

SEMBRAVA IMPOSSIBILE, MA GRAZIE A VOI CI STIAMO RIUSCENDO! Da qualche mese abbiamo lanciato il nuovo progetto per aiutare le famiglie che vivono negli slum, ridotte alla fame dalle conseguenze … Continua

15 settembre 2020

News dal Kenya

Le scuole chiuse cancellano i diritti dei bambini

Secondo un recente studio delle Nazioni Unite, nei prossimi dieci anni il numero delle spose bambine nel mondo crescerà di 13 milioni. Questa è solo una delle conseguenze della chiusura … Continua

10 settembre 2020

Il Tuo 5x1000 Può Fare la Differenza

Il 2020 è un anno particolare, anche per la donazione del 5×1000: a causa della pandemia e del lockdown, le scadenze per la presentazione del 730 o del Modello Redditi … Continua

× Come possiamo aiutarti?