News e Comunicazioni

Oggi vi proponiamo una poesia di Dennis Brutus, poeta e attivista zimbabwano di origini sudafricane contro l’apartheid e sostenitore del bando del Sudafrica dalle Olimpiadi. A causa del suo attivismo, venne rinchiuso nel carcere di Robben Island per 16 mesi (5 dei quali in isolamento) e durante questo periodo il suo vicino di cella fu proprio Nelson Mandela.

Secondo lo scrittore Olu Oguibe, “Brutus fu uno dei poeti africani più influenti e più letti al mondo. Ma soprattutto, oltre a battersi coraggiosamente per la giustizia, era anche un grande insegnate”.

Sopravviviamo comunque

Sopravviviamo comunque

e non appassisce, frustrata, la tenerezza.

Fasci luminosi indagano

come ratrelli i nostri nudi contorni inermi

accigliato ci sovrasta il Decalogo monolitico

di divieti fascisti

e vacilla verso la catastrofica caduta;

lo stivale s’accanisce contro la porta sbrindellata.

Ma sopravviviamo comunque

agli strappi, alla deprivazione e alle perdite

Le pattuglie si srotolano lungo il buio dell’asfalto

sibilando minacce contro le nostre vite,

e somma crudeltà, in ogni angolo la nostra terra sfregiata dal terrore,

resa sgraziata e inamabile;

lacerati tutti noi e l’abbandono della passione

ma sopravvive comunque la tenerezza.

Fonti: Sagarana

Giulia

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Oggi vi proponiamo una poesia di Dennis Brutus<\/b>, poeta e attivista zimbabwano di origini sudafricane contro l\u2019apartheid <\/b>e sostenitore del bando del Sudafrica dalle Olimpiadi. A causa del suo attivismo, venne rinchiuso nel carcere di Robben Island per 16 mesi (5 dei quali in isolamento) e durante questo periodo il suo vicino di cella fu proprio Nelson Mandela<\/b>.<\/p>

Secondo lo scrittore Olu Oguibe<\/b>, \u201cBrutus fu uno dei poeti africani pi\u00f9 influenti e pi\u00f9 letti al mondo. Ma soprattutto, <\/i>oltre a battersi coraggiosamente per la giustizia, era anche un grande insegnate<\/i>\u201d.<\/span><\/p>

<\/p>

Sopravviviamo comunque<\/b><\/p>

<\/p>

Sopravviviamo comunque<\/p>

e non appassisce, frustrata, la tenerezza.<\/p>

Fasci luminosi indagano<\/p>

come ratrelli i nostri nudi contorni inermi<\/p>

accigliato ci sovrasta il Decalogo monolitico<\/p>

di divieti fascisti<\/p>

e vacilla verso la catastrofica caduta;<\/p>

lo stivale s\u2019accanisce contro la porta sbrindellata.<\/p>

Ma sopravviviamo comunque<\/p>

agli strappi, alla deprivazione e alle perdite<\/p>

Le pattuglie si srotolano lungo il buio dell\u2019asfalto<\/p>

sibilando minacce contro le nostre vite,<\/p>

e somma crudelt\u00e0, in ogni angolo la nostra terra sfregiata dal terrore,<\/p>

resa sgraziata e inamabile;<\/p>

lacerati tutti noi e l\u2019abbandono della passione<\/p>

<\/p>

<\/p>

ma sopravvive comunque la tenerezza.<\/p>

<\/p>

Fonti: Sagarana<\/a><\/p>

Giulia<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

2 dicembre 2020

Caterina e il Diritto allo Studio dei Nostri Bambini

“Il mio è un desiderio: sarebbe bellissimo che questi bimbi vivessero davvero protetti, che vivessero come bambini, nella leggerezza dell’infanzia”. Quando per la prima volta nel 2007 abbiamo visitato la … Continua

30 novembre 2020

L'HIV non è Ancora Sconfitto

1,7 milioni di nuovi infetti, 690 mila morti e 38 milioni di persone che convivono con il virus. Non stiamo parlando di Covid-19 o di una nuova pandemia mondiale, ma … Continua

30 novembre 2020

Il 25 Novembre nello Slum

Il 2020 è stato un anno pieno di difficoltà, anche per la nostra associazione. Tuttavia, non solo non ci siamo fermati davanti ai mille ostacoli che abbiamo incontrato, ma abbiamo … Continua

× Come possiamo aiutarti?