News e Comunicazioni

Oggi vi proponiamo una poesia di Dennis Brutus, poeta e attivista zimbabwano di origini sudafricane contro l’apartheid e sostenitore del bando del Sudafrica dalle Olimpiadi. A causa del suo attivismo, venne rinchiuso nel carcere di Robben Island per 16 mesi (5 dei quali in isolamento) e durante questo periodo il suo vicino di cella fu proprio Nelson Mandela.

Secondo lo scrittore Olu Oguibe, “Brutus fu uno dei poeti africani più influenti e più letti al mondo. Ma soprattutto, oltre a battersi coraggiosamente per la giustizia, era anche un grande insegnate”.

Sopravviviamo comunque

Sopravviviamo comunque

e non appassisce, frustrata, la tenerezza.

Fasci luminosi indagano

come ratrelli i nostri nudi contorni inermi

accigliato ci sovrasta il Decalogo monolitico

di divieti fascisti

e vacilla verso la catastrofica caduta;

lo stivale s’accanisce contro la porta sbrindellata.

Ma sopravviviamo comunque

agli strappi, alla deprivazione e alle perdite

Le pattuglie si srotolano lungo il buio dell’asfalto

sibilando minacce contro le nostre vite,

e somma crudeltà, in ogni angolo la nostra terra sfregiata dal terrore,

resa sgraziata e inamabile;

lacerati tutti noi e l’abbandono della passione

ma sopravvive comunque la tenerezza.

Fonti: Sagarana

Giulia

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Oggi vi proponiamo una poesia di Dennis Brutus<\/b>, poeta e attivista zimbabwano di origini sudafricane contro l\u2019apartheid <\/b>e sostenitore del bando del Sudafrica dalle Olimpiadi. A causa del suo attivismo, venne rinchiuso nel carcere di Robben Island per 16 mesi (5 dei quali in isolamento) e durante questo periodo il suo vicino di cella fu proprio Nelson Mandela<\/b>.<\/p>

Secondo lo scrittore Olu Oguibe<\/b>, \u201cBrutus fu uno dei poeti africani pi\u00f9 influenti e pi\u00f9 letti al mondo. Ma soprattutto, <\/i>oltre a battersi coraggiosamente per la giustizia, era anche un grande insegnate<\/i>\u201d.<\/span><\/p>

<\/p>

Sopravviviamo comunque<\/b><\/p>

<\/p>

Sopravviviamo comunque<\/p>

e non appassisce, frustrata, la tenerezza.<\/p>

Fasci luminosi indagano<\/p>

come ratrelli i nostri nudi contorni inermi<\/p>

accigliato ci sovrasta il Decalogo monolitico<\/p>

di divieti fascisti<\/p>

e vacilla verso la catastrofica caduta;<\/p>

lo stivale s\u2019accanisce contro la porta sbrindellata.<\/p>

Ma sopravviviamo comunque<\/p>

agli strappi, alla deprivazione e alle perdite<\/p>

Le pattuglie si srotolano lungo il buio dell\u2019asfalto<\/p>

sibilando minacce contro le nostre vite,<\/p>

e somma crudelt\u00e0, in ogni angolo la nostra terra sfregiata dal terrore,<\/p>

resa sgraziata e inamabile;<\/p>

lacerati tutti noi e l\u2019abbandono della passione<\/p>

<\/p>

<\/p>

ma sopravvive comunque la tenerezza.<\/p>

<\/p>

Fonti: Sagarana<\/a><\/p>

Giulia<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua

30 settembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Brian

Vi abbiamo già presentato la classe di quest’anno di Alice Italian Food Academy: sono 13 i ragazzi che hanno scelto di mettersi in gioco e apprendere di più sulla nostra … Continua

18 settembre 2019

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Nel 2019 il Volontariato è Social

“Negli occhi di questi bimbi, mentre gli corri dietro, o provi a farli ridere, all’improvviso, rischi di trovarci un pezzo di te che ti era sfuggito, forse uno dei pezzi … Continua