News e Comunicazioni

Pubblicato originariamente nel 1967, A Grain of Wheat (un seme di grano) è il terzo – nonché più famoso – romanzo di Ngugi wa Thiong’o, uno degli scrittori più famosi del Kenya che negli anni 70 trascorse  più di un anno in carcere per aver scritto questa storia.

Vengono rappresentati diversi personaggi nel villaggio Thabai, le cui vite subiscono un radicale cambiamento tra 1952 e 1960 durante i moti di indipendenza dalla dominazione coloniale. Nello specifico, in tale contesto di tensione politica, la narrazione segue l’allestimento del villaggio per celebrare la giornata d’indipendenza nazionale indetta da Uhuru.

In questo romanzo la narrazione delle storie dei personaggi si intreccia con miti popolari e con allusioni alla vita reale dei leader politici, tra i quali Jomo Kenyatta, che diedero il via al movimento nazionalista indipendentista. Al centro di tutto, si trova la vita di Mugo, l’eroe prescelto del villaggio Thabai perseguitato da un terribile segreto. Alla sua vicenda si aggiunge quella dei compagni di Kihika, un leader ribelle locale, catturato e impiccato, determinati a trovare il traditore.

Dal punto di vista stilistico, le storie sono raccontate tramite un perfetto intreccio tra presente e passato, turbolenze politiche, amicizie, amori e coraggio. L’aspetto interessante del romanzo si trova nell’avvincente sviluppo della narrazione capitolo per capitolo, e come ognuno di essi aggiunga un pezzo nuovo al puzzle. Ngugi ha creato una storia vivace di lotta per l’indipendenza, raccontando la storia coloniale dalla prospettiva kenyota.

Fonte: The Guardian

Giulia

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Pubblicato originariamente nel 1967, A Grain of Wheat<\/b> (un seme di grano) \u00e8 il terzo – nonch\u00e9 pi\u00f9 famoso – romanzo di Ngugi wa Thiong\u2019o<\/b>, uno degli scrittori pi\u00f9 famosi del Kenya che negli anni 70 trascorse  pi\u00f9 di un anno in carcere per aver scritto questa storia.<\/p>

Vengono rappresentati diversi personaggi nel villaggio Thabai, le cui vite subiscono un radicale cambiamento tra 1952 e 1960 <\/b>durante i moti di indipendenza dalla dominazione coloniale. Nello specifico, in tale contesto di tensione politica, la narrazione segue l\u2019allestimento del villaggio per celebrare la giornata d\u2019indipendenza nazionale indetta da Uhuru.<\/p>

In questo romanzo la narrazione delle storie dei personaggi si intreccia con miti popolari e con allusioni alla vita reale dei leader politici, tra i quali Jomo Kenyatta, che diedero il via al movimento nazionalista indipendentista. Al centro di tutto, si trova la vita di Mugo, l\u2019eroe prescelto del villaggio Thabai perseguitato da un terribile segreto. Alla sua vicenda si aggiunge quella dei compagni di Kihika, un leader ribelle locale, catturato e impiccato, determinati a trovare il traditore.<\/p>

Dal punto di vista stilistico, le storie sono raccontate tramite un perfetto intreccio tra presente e passato, turbolenze politiche, amicizie, amori e coraggio. L\u2019aspetto interessante del romanzo si trova nell’avvincente sviluppo della narrazione capitolo per capitolo, e come ognuno di essi aggiunga un pezzo nuovo al puzzle. Ngugi ha creato una storia vivace di lotta per l\u2019indipendenza<\/b>, raccontando la storia coloniale dalla prospettiva kenyota.<\/p>

Fonte: The Guardian<\/a><\/p>

Giulia<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

4 agosto 2020

News dal Kenya

Le Conseguenze del Lockdown per le Donne

La pandemia e il lockdown stanno colpendo duramente tutta la popolazione mondiale in termini economici, sanitari e sociali. In tutto il mondo ma soprattutto nei paesi più vulnerabili, donne e … Continua

29 luglio 2020

Coronavirus, News dal Kenya

Lettera dagli Slum: l'Appello di Davide

Condividiamo con voi l’appello del nostro coordinatore delle attività a Nairobi, Davide, che sta lavorando sul campo per contrastare l’emergenza alimentare e sociale che affligge la popolazione degli slum di … Continua

22 luglio 2020

News dal Kenya

Scuole chiuse fino a gennaio: il Kenya dimentica i bambini degli slum

“Tenere le scuole chiuse comporta molti più rischi che benefici”. The Economist (dal titolo di un articolo di qualche giorno fa)   Due settimane fa il ministero dell’istruzione keniano ha … Continua

× Come possiamo aiutarti?