News e Comunicazioni

Problemi di Autonomia con lo smartphone o il tablet? A Nairobi uno studente di 25 anni, Anthony Mutua, ha ideato un dispositivo che permette di ricaricare il proprio cellulare mentre si cammina. Il congegno, un chip inserito sotto le suole delle calzature, sfrutta la pressione che durante il movimento viene esercitata dal peso del corpo sulle scarpe. “L’energia così prodotta può essere usata per alimentare qualsiasi tipo di dispositivo elettronico portatile o telefono”, spiega l’inventore che ha già veduto un migliaio delle sue speciali scarpe Am-utua e inserito 2500 chip nelle calzature dei clienti.

In un paese dove si percorrono numerosi chilometri a piedi e dove l’energia elettrica per ricaricare gli apparecchi spesso è difficile da trovare, questa è sicuramente un’invenzione innovativa ed ingegnosa.

Fonte: Africa Missione e Cultura, anno 91, No. 6 novembre-dicembre 2013, pag.35

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Problemi di Autonomia con lo smartphone o il tablet? A Nairobi<\/b> uno studente di 25 anni, Anthony Mutua<\/b>, ha ideato un dispositivo che permette di ricaricare il proprio cellulare mentre si cammina. Il congegno, un chip<\/b> inserito sotto le suole delle calzature, sfrutta la pressione che durante il movimento<\/b> viene esercitata dal peso del corpo sulle scarpe<\/b>. \u201cL\u2019energia cos\u00ec prodotta pu\u00f2 essere usata per alimentare qualsiasi tipo di dispositivo elettronico portatile o telefono<\/i>\u201d, spiega l\u2019inventore che ha gi\u00e0 veduto un migliaio delle sue speciali scarpe Am-utua<\/b> e inserito 2500 chip nelle calzature dei clienti.<\/p>

In un paese dove si percorrono numerosi chilometri a piedi e dove l\u2019energia elettrica per ricaricare gli apparecchi spesso \u00e8 difficile da trovare, questa \u00e8 sicuramente un\u2019invenzione<\/b> innovativa ed ingegnosa.<\/p>

Fonte: Africa Missione e Cultura, anno 91, No. 6 novembre-dicembre 2013, pag.35<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

24 gennaio 2020

Vittorio racconta - prima parte

Abbiamo fatto una chiacchierata con il nostro sostenitore e genitore a distanza Vittorio De Caprio per saperne di più sul progetto di raccolta fondi che ha portato avanti insieme alla … Continua

20 gennaio 2020

Sostegno a Distanza: la storia di Bashir

Quest’anno abbiamo raggiunto un obiettivo importante per la nostra associazione. 156 nuovi bambini sono entrati nel programma di sostegno a distanza!   Questo significa che: potranno allontanarsi dal lavoro in … Continua

23 dicembre 2019

News dal Kenya

Il Viaggio di Novembre

Lo scorso novembre è stato un mese pieno di grandi avvenimenti per la nostra associazione. Molti di questi si sono svolti durante il viaggio degli ospiti, genitori a distanza e … Continua