News e Comunicazioni

Il Kenya ha identificato nove siti dove costruire gli impianti per l’energia solare che provvederanno a più della metà dell’energia elettrica del paese entro il 2016. Il costo della costruzione degli impianti si aggira attorno a $1.2 miliardi, ma dato che il progetto è una partnership tra Stato e compagnie private, il contributo dello Stato è solo del 50%.

Cliff Owiti, Senior Administrator del Kenya Renewable Energy Association, sostiene che tale progetto contribuirà alla protezione dell’ambiente e abbatterà sensibilmente i costi dell’elettricità. Aggiunge: “i costi legati all’energia idroelettrica sono molto alti, considerando che sono influenzati dai bassi livelli dell’acqua nelle principali dighe. Con maggiori investimenti nell’energia solare, non assisteremo più a blackout energetici e le tariffe si abbasseranno perché ci sarà abbondanza di elettricità.Germano Mwabu, professore di economia dell’Università di Nairobi ribadisce che gli impianti solari avranno un impatto importante sui costi dell’energia elettrica “che potrebbe scendere quasi dell’80%.

Ad oggi il Kenya è al 22esimo posto tra i paesi africani per quantità di elettricità generata prodottae al 46esimo nel mondo per la produzione di energia solare. In base alle stime della Commissione Regolatrice dell’Energia, però, grazie a questo progetto, nei prossimi 4 anni potrebbe diventare il terzo produttore di Energia solare al mondo.

Fonte: The Guardian

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Il Kenya<\/b> ha identificato nove siti dove costruire gli impianti per l\u2019energia solare<\/b> che provvederanno a pi\u00f9 della met\u00e0 dell\u2019energia elettrica del paese entro il 2016<\/b>. Il costo della costruzione degli impianti si aggira attorno a $1.2 miliardi, ma dato che il progetto \u00e8 una partnership tra Stato e compagnie private, il contributo dello Stato \u00e8 solo del 50%.<\/p>

Cliff Owiti<\/b>, Senior Administrator del Kenya Renewable Energy Association, sostiene che tale progetto contribuir\u00e0 alla protezione dell\u2019ambiente e abbatter\u00e0 sensibilmente i costi dell\u2019elettricit\u00e0. Aggiunge: \u201ci costi legati all\u2019energia idroelettrica sono molto alti, considerando che sono influenzati dai bassi livelli dell\u2019acqua nelle principali dighe. Con maggiori investimenti nell’energia solare, non assisteremo pi\u00f9 a blackout energetici e le tariffe si abbasseranno perch\u00e9 ci sar\u00e0 abbondanza di elettricit\u00e0.<\/i>\u201d Germano Mwabu<\/b>, professore di economia dell\u2019Universit\u00e0 di Nairobi ribadisce che gli impianti solari avranno un impatto importante sui costi dell\u2019energia elettrica \u201cche potrebbe scendere quasi dell\u201980%.<\/i>\u201d<\/p>

Ad oggi il Kenya \u00e8 al 22esimo posto tra i paesi africani per quantit\u00e0 di elettricit\u00e0 generata prodottae al 46esimo nel mondo per la produzione di energia solare. In base alle stime della Commissione Regolatrice dell\u2019Energia, per\u00f2, grazie a questo progetto, nei prossimi 4 anni potrebbe diventare il terzo produttore di Energia solare al mondo.<\/p>

Fonte: The Guardian<\/a><\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

12 agosto 2020

L'Appello del Nostro Presidente per le Famiglie degli Slum

Condividiamo con voi l’appello del nostro presidente, Diego Masi. A Nairobi la situazione della comunità delle baraccopoli è davvero tragica e nonostante il nostro intervento ininterrotto e capillare, moltissime famiglie … Continua

4 agosto 2020

News dal Kenya

Le Conseguenze del Lockdown per le Donne

La pandemia e il lockdown stanno colpendo duramente tutta la popolazione mondiale in termini economici, sanitari e sociali. In tutto il mondo ma soprattutto nei paesi più vulnerabili, donne e … Continua

29 luglio 2020

Coronavirus, News dal Kenya

Lettera dagli Slum: l'Appello di Davide

Condividiamo con voi l’appello del nostro coordinatore delle attività a Nairobi, Davide, che sta lavorando sul campo per contrastare l’emergenza alimentare e sociale che affligge la popolazione degli slum di … Continua

× Come possiamo aiutarti?