News e Comunicazioni

Per valorizzare l’amore per la lettura e l’importanza dei libri nell’infanzia, oggi 2 aprile, nel giorno di nascita di Hans Christian Andersen, si festeggia la Giornata Internazionale del Libro per Bambini e Ragazzi, sponsorizzata dall’International Board on Books For Young People (IBBY), il cui scopo è promuovere i libri e la lettura tra i più giovani. Di sicuro conoscerete la saga di Harry Potter o la storia di Alice nel Paese delle Meraviglie, ma c’è un mondo di storie per bambini e adolescenti che stanno aspettando di essere scoperte. E allora scoprite questa favola africana intitolata “Perché il Sole e la Luna vivono in Cielo”.

— Molti anni fa il sole e l’acqua erano grandi amici, e tutt’e due vivevano insieme sulla terra. Il sole andava a trovare l’acqua molto spesso, ma l’acqua non gli ricambiava mai la visita. Alla fine il sole domandò all’acqua come mai non andava mai a trovarlo a casa sua. L’acqua rispose che la casa del sole non era abbastanza grande, e se lei ci andava con i suoi familiari, avrebbe cacciato fuori il sole. Poi l’acqua disse: “Se vuoi che venga a trovarti, devi costruirti una fattoria molto grande; ma bada che dovrà essere un posto immenso, perché la mia famiglia è molto numerosa e occupa un sacco di spazio”. Il sole promise di costruirsi una fattoria molto grande, e subito dopo tornò a casa dalla moglie, la luna, che lo accolse con un largo sorriso quando lui aprì la porta. Il sole disse alla luna ciò che aveva promesso all’acqua, e il giorno dopo cominciò a costruirsi una fattoria immensa nella quale ospitate la sua amica. Quando essa fu pronta, chiese all’acqua di venire a fargli visita il giorno dopo. Quando l’acqua arrivò, chiamò fuori il sole e gli domandò se poteva entrare senza pericolo, e il sole rispose: “Sì, entra pure, amica mia”. Allora l’acqua cominciò ad affluire, accompagnata dai pesci e da tutti gli animali acquatici. Poco dopo l’acqua arrivava al ginocchio, e allora domandò al sole se poteva ancora entrare senza pericolo, e daccapo il sole disse: “”, cosi l’acqua seguitò a riversarsi dentro. Quando l’acqua era al livello della testa di un uomo, l’acqua disse al sole: “Vuoi che la mia gente continui ad entrare?” Il sole e la luna risposero: “” tutt’e due, perché non sapevano che altro fare, cosi l’acqua seguitò ad affluire, finché il sole e la luna dovettero accovacciarsi in cima al tetto. Daccapo l’acqua si rivolse al sole, ma siccome ricevette la stessa risposta, e la sua gente seguitava a riversarsi dentro, l’acqua in breve sommerse il tetto, e il sole e la luna furono costretti a salire in cielo, dove da allora sono rimasti.

Fonti: Favole Africane , National Awareness Day

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Per valorizzare l\u2019amore per la lettura e l\u2019importanza dei libri nell’infanzia, oggi 2 aprile, nel giorno di nascita di Hans Christian Andersen<\/b>, si festeggia la Giornata Internazionale del Libro per Bambini e Ragazzi<\/b>, sponsorizzata dall’International Board on Books For Young People (IBBY)<\/b>, il cui scopo \u00e8 promuovere i libri e la lettura tra i pi\u00f9 giovani. Di sicuro conoscerete la saga di Harry Potter o la storia di Alice nel Paese delle Meraviglie, ma c\u2019\u00e8 un mondo di storie per bambini e adolescenti che stanno aspettando di essere scoperte. E allora scoprite questa favola africana intitolata \u201c<\/span>Perch\u00e9 il Sole e la Luna vivono in Cielo<\/b>\u201d.<\/span><\/p>

— Molti anni fa il sole e l’acqua erano grandi amici, e tutt’e due vivevano insieme sulla terra. Il sole andava a trovare l’acqua molto spesso, ma l’acqua non gli ricambiava mai la visita. Alla fine il sole domand\u00f2 all’acqua come mai non andava mai a trovarlo a casa sua. L’acqua rispose che la casa del sole non era abbastanza grande, e se lei ci andava con i suoi familiari, avrebbe cacciato fuori il sole. Poi l’acqua disse: \u201cSe vuoi che venga a trovarti, devi costruirti una fattoria molto grande; ma bada che dovr\u00e0 essere un posto immenso, perch\u00e9 la mia famiglia \u00e8 molto numerosa e occupa un sacco di spazio<\/i>\u201d. Il sole promise di costruirsi una fattoria molto grande, e subito dopo torn\u00f2 a casa dalla moglie, la luna, che lo accolse con un largo sorriso quando lui apr\u00ec la porta. Il sole disse alla luna ci\u00f2 che aveva promesso all’acqua, e il giorno dopo cominci\u00f2 a costruirsi una fattoria immensa nella quale ospitate la sua amica. Quando essa fu pronta, chiese all’acqua di venire a fargli visita il giorno dopo. <\/span>Quando l’acqua arriv\u00f2, chiam\u00f2 fuori il sole e gli domand\u00f2 se poteva entrare senza pericolo, e il sole rispose: \u201c<\/span>S\u00ec, entra pure, amica mia<\/i>\u201d. Allora l’acqua cominci\u00f2 ad affluire, accompagnata dai pesci e da tutti gli animali acquatici. Poco dopo l’acqua arrivava al ginocchio, e allora domand\u00f2 al sole se poteva ancora entrare senza pericolo, e daccapo il sole disse: \u201c<\/span>S\u00ec<\/i>\u201d, cosi l’acqua seguit\u00f2 a riversarsi dentro. Quando l’acqua era al livello della testa di un uomo, l’acqua disse al sole: \u201c<\/span>Vuoi che la mia gente continui ad entrare?<\/i>\u201d Il sole e la luna risposero: \u201c<\/span>S\u00ec<\/i>\u201d tutt’e due, perch\u00e9 non sapevano che altro fare, cosi l’acqua seguit\u00f2 ad affluire, finch\u00e9 il sole e la luna dovettero accovacciarsi in cima al tetto. Daccapo l’acqua si rivolse al sole, ma siccome ricevette la stessa risposta, e la sua gente seguitava a riversarsi dentro, l’acqua in breve sommerse il tetto, e il sole e la luna furono costretti a salire in cielo, dove da allora sono rimasti.<\/span><\/p>

Fonti: Favole Africane<\/a> , National Awareness Day<\/a><\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

28 maggio 2020

28 maggio: Menstrual Hygiene Day

Cos’è il Menstrual Hygiene Day? Si tratta di una giornata internazionale pensata e istituita nel 2013 da un’organizzazione non-profit tedesca. L’obiettivo è quello di porre i riflettori sul diritto di … Continua

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

× Come possiamo aiutarti?