News e Comunicazioni

 Nell’ambito del progetto Scuola Senza Confini, avviato a dicembre 2013 con l’obiettivo di sviluppare l’interesse per le tematiche relative alla cittadinanza globale tra i bambini, quest’oggi andiamo a trovare gli alunni delle classi primarie presso la Scuola Maria Consolatrice di Milano, i quali da gennaio hanno attivato ben due adozioni a distanza, diventando di fatto fratelli e sorelle a distanza di Ester e di Stephen.

Per l’occasione, stamattina la scuola si collegata via Skype con la scuola di Alice for School, dove Stephen frequenta la classe BabyClass ed esattamente come il 26 marzo quando abbiamo fatto il primo collegamento tra le classi dell’infanzia e la piccola Ester che si trova la Villaggio, c’è stato molto interesse e curiosità da parte dei bambini da entrambe le parti.

Stephen è ancora piccolo ma è stato comunque molto contento di conoscere così tanti bambini italiani e ha mostrato loro la sua scuola e i suoi compagni di classe. Inoltre, insieme hanno riso e cantato diverse canzoni.

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

 <\/span>Nell’ambito del progetto Scuola Senza Confini<\/b><\/a>, avviato a dicembre 2013 con l\u2019obiettivo di sviluppare l\u2019interesse per le tematiche relative alla cittadinanza globale tra i bambini, quest\u2019oggi andiamo a trovare gli alunni delle classi primarie presso la Scuola Maria Consolatrice di Milano, i quali <\/b>da gennaio hanno attivato ben due adozioni a distanza<\/b><\/a>, diventando di fatto fratelli e sorelle a distanza di Ester<\/b> e di Stephen<\/b>.<\/p>

Per l\u2019occasione, stamattina la scuola si collegata via Skype<\/b> con <\/b>la scuola di Alice for School<\/b><\/a>, dove Stephen frequenta la classe BabyClass ed esattamente come il 26 marzo quando abbiamo fatto il primo collegamento tra le classi dell\u2019infanzia e la piccola Ester che si trova la Villaggio, c’\u00e8 stato molto interesse e curiosit\u00e0 da parte dei bambini da entrambe le parti.<\/p>

Stephen \u00e8 ancora piccolo ma \u00e8 stato comunque molto contento di conoscere cos\u00ec tanti bambini italiani e ha mostrato loro la sua scuola e i suoi compagni di classe. Inoltre, insieme hanno riso e cantato diverse canzoni.<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

29 luglio 2020

Coronavirus, News dal Kenya

Lettera dagli Slum: l'Appello di Davide

Condividiamo con voi l’appello del nostro coordinatore delle attività a Nairobi, Davide, che sta lavorando sul campo per contrastare l’emergenza alimentare e sociale che affligge la popolazione degli slum di … Continua

22 luglio 2020

News dal Kenya

Scuole chiuse fino a gennaio: il Kenya dimentica i bambini degli slum

“Tenere le scuole chiuse comporta molti più rischi che benefici”. The Economist (dal titolo di un articolo di qualche giorno fa)   Due settimane fa il ministero dell’istruzione keniano ha … Continua

14 luglio 2020

Sostegno alla Comunità: #FAMIGLIA

Ognuno di noi ha la sua idea di cosa la parola “famiglia” voglia dire e nessuna di queste idee può essere considerata sbagliata o inesatta. Sappiamo che di paese in … Continua

× Come possiamo aiutarti?