News e Comunicazioni

Per l’undicesima volta consecutiva, oggi, 14 giugno, compleanno di Karl Landsteiner biologo e fisiologo scopritore dei quattro principali gruppi sanguigni umani (A, B, AB e 0) e coscopritore del fattore Rhesus, si celebra la Giornata Internazionale dei Donatori del Sangue istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO).

Tema scelto per l’edizione di quest’anno è ‘Sangue sicuro per salvare le madri‘, che si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’importanza di garantire sempre e ovunque l’accesso al sangue e ai suoi componenti per prevenire i decessi materni, provocati da complicazioni legate al parto o per forti sanguinamenti durante o dopo il parto. Si stima che ogni giorno, circa 800 donne ne rimangano vittime soprattutto in Africa Subsahariana (dove si registra il 50% dei casi).

Le donazioni di sangue non sono vitali soltanto per le madri partorienti, ma sono necessarie anche per i casi di interventi chirurgici urgenti o programmati, trapianti, e malati di alcune forme di leucemia, talassemici, emofiliaci. In Kenya solo gli studenti donano il sangue. La Dott.sa Margaret Oduor, Direttore del Kenyan National Blood Transfusion Services stima che ogni giorno circa 1200 kenyoti necessitano di sangue, ma che non sempre questi livelli sono garantiti poichè le scuole chiudono per le vacanze. Nonostante le frequenti campagne di sensibilizzazione, per questioni culturali, gli adulti non sono disposti a donare il loro sangue, sebbene questo potrebbe rivelarsi un giorno fondamentale per salvare loro la vita.

WHO, All Africa, AVIS 

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Per l\u2019undicesima volta consecutiva, oggi, 14 giugno, compleanno di Karl Landsteiner<\/b> biologo e fisiologo scopritore dei quattro principali gruppi sanguigni uman<\/b>i (A, B, AB e 0) e coscopritore del fattore Rhesus, si celebra la Giornata Internazionale dei Donatori del Sangue istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanit\u00e0 (WHO<\/b>).<\/span>
<\/p>

Tema scelto per l’edizione di quest’anno \u00e8 ‘Sangue sicuro per salvare le madri<\/i>‘, che si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’importanza di garantire sempre e ovunque l’accesso al sangue e ai suoi componenti per prevenire i decessi materni, provocati da complicazioni legate al parto o per forti sanguinamenti durante o dopo il parto. Si stima che ogni giorno, circa 800 donne ne rimangano vittime soprattutto in Africa Subsahariana<\/b> (dove si registra il 50% dei casi).<\/p>

Le donazioni di sangue non sono vitali soltanto per le madri partorienti, ma sono necessarie anche per i casi di interventi chirurgici urgenti o programmati, trapianti, e malati di alcune forme di leucemia, talassemici, emofiliaci. In Kenya<\/b> solo gli studenti donano il sangue. La Dott.sa Margaret Oduor<\/b>, Direttore del Kenyan National Blood Transfusion Services stima che ogni giorno circa 1200 kenyoti necessitano di sangue, ma che non sempre questi livelli sono garantiti poich\u00e8 le scuole chiudono per le vacanze. Nonostante le frequenti campagne di sensibilizzazione, per questioni culturali, gli adulti non sono disposti a donare il loro sangue, sebbene questo potrebbe rivelarsi un giorno fondamentale per salvare loro la vita.<\/p>

WHO<\/a>, All Africa<\/a>, AVIS<\/a> <\/span><\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua

30 settembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Brian

Vi abbiamo già presentato la classe di quest’anno di Alice Italian Food Academy: sono 13 i ragazzi che hanno scelto di mettersi in gioco e apprendere di più sulla nostra … Continua

18 settembre 2019

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Nel 2019 il Volontariato è Social

“Negli occhi di questi bimbi, mentre gli corri dietro, o provi a farli ridere, all’improvviso, rischi di trovarci un pezzo di te che ti era sfuggito, forse uno dei pezzi … Continua