News e Comunicazioni

In Uganda la corte costituzionale ha annullato la legge voluta dal governo che prevedeva il carcere fino all’ergastolo per gli omosessuali. La legge è “nulla e priva di valore”, ha detto la corte. Infatti, secondo i giudici la legge viola la costituzione, perché è stata approvata a dicembre 2013 dal parlamento senza che ci fosse il quorum necessario ed è poi stata firmata a febbraio dal presidente Yoweri Museveni.

La norma prevedeva condanne fino a 14 anni di prigione per gli omosessuali. Per un’azione recidiva, definita “omosessualità aggravata”, si rischiavano condanne fino all’ergastolo. Il governo non ha ancora chiarito però se farà ricorso contro la decisione della corte costituzionale. In Uganda, il movimento contro gli omosessuali è nato intorno al 2009 quando alcuni predicatori evangelici hanno cominciato a lavorare a stretto contatto con il governo per scrivere una legge dichiaratamente anti- gay, la cui prima versione prevedeva addirittura la pena di morte.

Molti governi occidentali hanno minacciato di sospendere gli aiuti all’Uganda se la legge non fosse stata riformata: il segretario di stato USA John Kerry l’aveva paragonata alla legislazione antisemita dell’epoca nazista. Per questo motivo, la pena di morte prevista dalla prima bozza è stata trasformata in ergastolo.

L’1 agosto la legge è stata annullata, tuttavia l’omofobia è molto diffusa e l’omosessualità rimane illegale e punibile con il carcere anche in base alla vecchia legislazione tornata in vigore dopo l’annullamento della nuova.

Internazionale

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

In Ug<\/b><\/span>anda<\/b> la corte costituzionale<\/b> ha annullato la legge voluta dal governo che prevedeva il carcere fino all’ergastolo per gli omosessuali. La legge \u00e8 \u201cnulla e priva di valore<\/i>\u201d, ha detto la corte. Infatti, secondo i giudici la legge viola la costituzione, perch\u00e9 \u00e8 stata approvata a dicembre 2013 dal parlamento senza che ci fosse il quorum necessario ed \u00e8 poi stata firmata a febbraio dal presidente Yoweri Museven<\/b>i.<\/span><\/p>

La norma prevedeva condanne fino a 14 anni di prigione per gli omosessuali<\/b>. Per un\u2019azione recidiva, definita \u201comosessualit\u00e0 aggravata<\/i>\u201d, si rischiavano condanne fino all’ergastolo. Il governo non ha ancora chiarito per\u00f2 se far\u00e0 ricorso contro la decisione della corte costituzionale. In Uganda, il movimento contro gli omosessuali \u00e8 nato intorno al 2009 quando alcuni predicatori evangelici hanno cominciato a lavorare a stretto contatto con il governo per scrivere una legge dichiaratamente anti- gay<\/b>, la cui prima versione prevedeva addirittura la pena di morte.<\/p>

Molti governi occidentali<\/b> hanno minacciato di sospendere gli aiuti all’Uganda se la legge non fosse stata riformata: il segretario di stato USA John Kerry l\u2019aveva paragonata alla legislazione antisemita dell\u2019epoca nazista. Per questo motivo, la pena di morte<\/b> prevista dalla prima bozza \u00e8 stata trasformata in ergastolo.<\/p>

L\u20191 agosto la legge \u00e8 stata annullata, tuttavia l\u2019omofobia \u00e8 molto diffusa e l\u2019omosessualit\u00e0 rimane illegale e punibile con il carcere anche in base alla vecchia legislazione tornata in vigore dopo l\u2019annullamento della nuova.<\/p>

Internazionale<\/a>
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

18 ottobre 2020

Brosway per le donne e le bambine degli slum

Dall’inizio della pandemia, la nostra associazione ha attraversato momenti di grande difficoltà. Anche oggi, con le scuole chiuse a Nairobi e le famiglie delle baraccopoli ridotte alla fame, non sapremmo … Continua

15 ottobre 2020

Il Diritto al Cibo e il Rinnovato Impegno della Chiesa Valdese

Il cibo come bisogno primario. Come primo mattone per costruire una comunità. Come primo intervento alla base di cure mediche e assistenza al lavoro. Il 16 ottobre si celebra la … Continua

11 ottobre 2020

11 Ottobre: Giornata Internazionale delle Bambine

Dal 2011, l’11 ottobre si celebra la Giornata Internazionale delle Bambine, istituita dall’assemblea generale dell’ONU. Era il 1995 quando per la prima volta nella storia delle Nazioni Unite si parlò di … Continua

× Come possiamo aiutarti?