News e Comunicazioni

I gruppi di conservazionisti stimano che la popolazione dei leoni Africani sia circa tra i 20000 e i 50000 esemplari: un declino sbalorditivo se si considera che circa 50 anni fa erano stimati essere attorno ai 400000. Non a caso, l’ International Union for Conservation of Nature, un network globale di organizzazioni ambientali, ha classificato i leoni come una specie a rischio con un futuro grigio davanti a sè.

The Last Lions”, documentario del National Geographic diretto dai filmmaker Dereck e Beverly Joubert, racconta il viaggio epico di sopravvivenza di una leonessa del Botswana, Mau di Tau (Madre dei leoni –) che cerca di portare in salvo i suoi cuccioli durante un incendio devastante, respingendo anche la feroce Silver Eye, matriarca di un branco rivale e attraversando un corso d’acqua popolato da coccodrilli nel tentativo di raggiungere Duba Island.

The Last Lions non è l’ennesimo documentario che rappresenta le diversi specie come essere docili e non violenti, ma è un racconto piuttosto drammatizzato – attraverso montaggio, editing, colonna sonora – dei pericoli della natura selvaggia che fa provare un ampio spettro di emozioni. In alcuni passaggi però gli animali vengono ‘umanizzati’ (es: flashback) e questo potrebbe sembrare un modo per negare la loro vera natura animale, ma comunque aiuta a creare una forte tensione narrativa.

National GeographicNY Times

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

I gruppi di conservazionisti stimano che la popolazione dei leoni Africani<\/b> sia circa tra i 20000 e i 50000 esemplari: un declino sbalorditivo se si considera che circa 50 anni fa erano stimati essere attorno ai 400000. Non a caso, l\u2019 International Union for Conservation of Nature<\/b>, un network globale di organizzazioni ambientali, ha classificato i leoni come una specie a rischio con un futuro grigio davanti a s\u00e8.<\/span>
<\/p>

\u201cThe Last Lions<\/b>\u201d, documentario del National Geographic<\/b> diretto dai filmmaker Dereck<\/b> e Beverly Joubert<\/b>, racconta il viaggio epico di sopravvivenza di una leonessa del Botswana, Mau di Tau (Madre dei leoni \u2013) che cerca di portare in salvo i suoi cuccioli durante un incendio devastante, respingendo anche la feroce Silver Eye, matriarca di un branco rivale e attraversando un corso d\u2019acqua popolato da coccodrilli nel tentativo di raggiungere Duba Island.<\/p>

The Last Lions non \u00e8 l\u2019ennesimo documentario<\/b> che rappresenta le diversi specie come essere docili e non violenti, ma \u00e8 un racconto piuttosto drammatizzato \u2013 attraverso montaggio, editing, colonna sonora \u2013 dei pericoli della natura selvaggia che fa provare un ampio spettro di emozioni. In alcuni passaggi per\u00f2 gli animali vengono \u2018umanizzati\u2019 (es: flashback) e questo potrebbe sembrare un modo per negare la loro vera natura animale, ma comunque aiuta a creare una forte tensione narrativa.<\/p>

National Geographic<\/a>, NY Times<\/a><\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

12 dicembre 2019

Il Giving Tuesday e il #RegaloPiùBello

Se ci seguite sui social e se ricevete le nostre comunicazioni, vi sarete imbattuti ultimamente in alcune nostre iniziative di raccolta fondi legate al Giving Tuesday. Ma perché questo martedì … Continua

27 novembre 2019

AIFA

22 Novembre 2019: una Giornata Davvero Speciale!

Nella giornata di venerdì 22 novembre, gli studenti della nostra Alice Italian Food Academy hanno gareggiato per aggiudicarsi il Premio Ricette di Bontà 2019 del Cucchiaio d’Argento e hanno ricevuto … Continua

4 novembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Irene

Le scorse settimane vi abbiamo parlato di due nostri studenti di Alice Italian Food Academy, Brian e Rodgers. Oggi vi presentiamo una ragazza davvero in gamba, che sta stupendo tutti … Continua