News e Comunicazioni

Dal 2008 L’ONU ha dichiarato il 19 agosto Giornata Mondiale Umanitaria, 24 ore per ricordare, ringraziare ed omaggiare gli operatori umanitari che sono sempre pronti a portare il loro aiuto in prima linea in quelle parti del mondo colpite da disastri naturali, malattie o dalla stessa mano dell’uomo, senza alcun tipo di discriminazione, ma anzi, mettendo spesso la loro vita in pericolo – a volte perdendola – nel tentativo di proteggere ed aiutare le persone più vulnerabili. La data scelta marca l’anniversario dell’attentato al quartiere generale delle UN a Baghdad, Iraq nel quale sono rimaste uccise 22 persone, incluso il Rappresentate Speciale del Segretario Generale in Iraq, Sérgio Vieira de Mello.

In questi ultimi 11 anni sono morti più di mille operatori. Non dimentichiamo coloro che attualmente sono impegnati nella lotta contro Ebola in Africa Occidentale, coloro che sono impegnati in Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo e Sudan.

La nostra profonda riconoscenza deve andare a tutti gli operatori umanitari che hanno subìto violenze o sono stati uccisi mentre svolgevano indifesi il loro lavoro insostituibile e a tutti coloro che oggi, a dispetto dei pericoli, sono sul campo ad aiutare chi ne ha bisogno. Le loro azioni fanno spesso la differenza tra la vita e la morte per la popolazione civile.

World Humanitarian Day, UNAA, Greening the Blue

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:4,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”3″,”block”:”rte”,”content”:”

Dal 2008 L\u2019ONU<\/b> ha dichiarato il 19 agosto Giornata Mondiale Umanitaria<\/b>, 24 ore per ricordare, ringraziare ed omaggiare gli operatori umanitari<\/b> che sono sempre pronti a portare il loro aiuto in prima linea in quelle parti del mondo colpite da disastri naturali, malattie o dalla stessa mano dell\u2019uomo, senza alcun tipo di discriminazione, ma anzi, mettendo spesso la loro vita in pericolo \u2013 a volte perdendola \u2013 nel tentativo di proteggere ed aiutare le persone pi\u00f9 vulnerabili. La data scelta marca l\u2019<\/span>anniversario<\/b> dell\u2019attentato al quartiere generale delle UN a Baghdad, Iraq nel quale sono rimaste uccise 22 persone, incluso il Rappresentate Speciale del Segretario Generale in Iraq, S\u00e9rgio Vieira de Mello.<\/span><\/p>

In questi ultimi 11 anni sono morti pi\u00f9 di mille operatori. Non dimentichiamo coloro che attualmente sono impegnati nella lotta contro Ebola in Africa Occidentale, coloro che sono impegnati in Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo e Sudan.<\/p>

La nostra profonda riconoscenza<\/b> deve andare a tutti gli operatori umanitari che hanno sub\u00ecto violenze o sono stati uccisi mentre svolgevano indifesi il loro lavoro insostituibile e a tutti coloro che oggi, a dispetto dei pericoli, sono sul campo ad aiutare chi ne ha bisogno. Le loro azioni fanno spesso la differenza tra la vita e la morte per la popolazione civile.<\/p>

World Humanitarian Day<\/a>, UNAA<\/a>, Greening the Blue<\/a><\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

12 dicembre 2019

Il Giving Tuesday e il #RegaloPiùBello

Se ci seguite sui social e se ricevete le nostre comunicazioni, vi sarete imbattuti ultimamente in alcune nostre iniziative di raccolta fondi legate al Giving Tuesday. Ma perché questo martedì … Continua

27 novembre 2019

AIFA

22 Novembre 2019: una Giornata Davvero Speciale!

Nella giornata di venerdì 22 novembre, gli studenti della nostra Alice Italian Food Academy hanno gareggiato per aggiudicarsi il Premio Ricette di Bontà 2019 del Cucchiaio d’Argento e hanno ricevuto … Continua

4 novembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Irene

Le scorse settimane vi abbiamo parlato di due nostri studenti di Alice Italian Food Academy, Brian e Rodgers. Oggi vi presentiamo una ragazza davvero in gamba, che sta stupendo tutti … Continua