News e Comunicazioni

Gli slum possono sorgere e svilupparsi in diversi modi, non solo a ridosso del centro cittadino o ai bordi della città lontano dagli sguardi dei benestanti, ma anche sull’acqua come nel caso di città costiere. Lo slum di Makoko, ad esempio si trova a Lagos, Nigeria e conta circa 85mila residenti che oltre a dover affrontare problematiche comuni ad altri slum, quali violenza, povertà endemica e malattie, devono fare costantemente i conti con l’alta marea.

L’architetto e urbanista Kunle Adeyemi, ha in mente un progetto che prevede la costruzione di case sull’acqua facili da costruire, a basso costo e sostenibili. Questo tipo di struttura ha già un prototipo: ‘La Scuola Galleggiante’ che ha già costruito per sostituire il precedente edificio in pessime condizioni e pericoloso per la sicurezza degli alunni. Ma nonostante la promessa di migliorare la qualità della vita di così tanti cittadini di Lagos, le autorità non gli hanno ancora dato l’autorizzazione a procedere.

Al contrario, la comunità si sta subendo sgomberi e demolizioni forzate: il governo sostiene che lo slum non esiste sulla mappa ufficiale della città, della quale vorrebbe trasformare il paesaggio simulando Dubai. ‘La Scuola Galleggiante’ ha ottenuto una certa risonanza internazionale, è considerato un passo importante nell’affrontare le questioni del global warming. Per questo motivo, il progetto di Kunle ha ottenuto sostegno politico e pressione sul governo locale di fermare gli sgomberi forzati. Ma non solo: la comunità locale lo vede come un importante messaggio di speranza per il miglioramento della loro vita.

Aljazeera

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Gli slum<\/b> possono sorgere e svilupparsi in diversi modi, non solo a ridosso del centro cittadino o ai bordi della citt\u00e0 lontano dagli sguardi dei benestanti, ma anche sull’acqua come nel caso di citt\u00e0 costiere. Lo slum di Makoko<\/b>, ad esempio si trova a Lagos, Nigeria<\/b> e conta circa 85mila residenti che oltre a dover affrontare problematiche comuni ad altri slum, quali violenza, povert\u00e0 endemica e malattie, devono fare costantemente i conti con l\u2019alta marea.<\/span>
<\/p>

L\u2019architetto e urbanista Kunle Adeyemi<\/b>, ha in mente un progetto che prevede la costruzione di case sull’acqua facili da costruire, a basso costo e sostenibili. Questo tipo di struttura ha gi\u00e0 un prototipo: \u2018La Scuola Galleggiante<\/i><\/b>\u2019 che ha gi\u00e0 costruito per sostituire il precedente edificio in pessime condizioni e pericoloso per la sicurezza degli alunni. Ma nonostante la promessa di migliorare la qualit\u00e0 della vita di cos\u00ec tanti cittadini di Lagos, le autorit\u00e0 non gli hanno ancora dato l\u2019autorizzazione a procedere.<\/p>

Al contrario, la comunit\u00e0 si sta subendo sgomberi e demolizioni forzate<\/b>: il governo sostiene che lo slum non esiste sulla mappa ufficiale della citt\u00e0, della quale vorrebbe trasformare il paesaggio simulando Dubai<\/b>. \u2018La Scuola Galleggiante\u2019 ha ottenuto una certa risonanza internazionale, \u00e8 considerato un passo importante nell’affrontare le questioni del global warming<\/b>. Per questo motivo, il progetto di Kunle ha ottenuto sostegno politico e pressione sul governo locale di fermare gli sgomberi forzati. Ma non solo: la comunit\u00e0 locale lo vede come un importante messaggio di speranza<\/b> per il miglioramento della loro vita.<\/p>

Aljazeera<\/a>
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

2 dicembre 2020

Caterina e il Diritto allo Studio dei Nostri Bambini

“Il mio è un desiderio: sarebbe bellissimo che questi bimbi vivessero davvero protetti, che vivessero come bambini, nella leggerezza dell’infanzia”. Quando per la prima volta nel 2007 abbiamo visitato la … Continua

30 novembre 2020

L'HIV non è Ancora Sconfitto

1,7 milioni di nuovi infetti, 690 mila morti e 38 milioni di persone che convivono con il virus. Non stiamo parlando di Covid-19 o di una nuova pandemia mondiale, ma … Continua

30 novembre 2020

Il 25 Novembre nello Slum

Il 2020 è stato un anno pieno di difficoltà, anche per la nostra associazione. Tuttavia, non solo non ci siamo fermati davanti ai mille ostacoli che abbiamo incontrato, ma abbiamo … Continua

× Come possiamo aiutarti?