News e Comunicazioni

In un clima di paura e repressione, Leaves, un negozio di libri a Juba, Sud Sudan, mantiene vivi la lettura e i dibattiti. Nel 2012, quando è scoppiata la guerra civile, la decisione di Awak Bior, la proprietaria, è sembrata rischiosa, ma a suo parere necessaria per la popolazione. “è un modo creare per dimostrare alle persone che leggere può essere piacevole, e che leggere permette di crescere a livello personale e professionale”.

Da quando nel dicembre del 2013 è riscoppiata la guerra civile, “c’è ancora più bisogno dei libri per poter crescere personalmente e trovare i metodi giusti per risolvere la crisi”. Dati dimostrano infatti, che i combattimenti sono portati avanti principalmente da soldati giovani e analfabeti. Inoltre si è osservato che in questo tempo di crisi i clienti Sud Sudanesi sono aumentati, forse perché maggiormente interessati alla politica e a come risolvere i conflitti pacificamente.

Con il suo negozio di libri e con il suo ampio catalogo che varia dalla fiction alla non-fiction da tutto il mondo, Bior cerca di incoraggiare la libertà di espressione e la creazione di un ambiente dove le persone si possano sentire libere di scambiare idee e opinioni e arrivare a delle soluzioni insieme. Ma non solo, Leaves vorrebbe anche essere uno spazio dove i ragazzi possano studiare e leggere grazie alla costante presenza dell’elettricità, che nel paese continua ad essere un problema.

The Guardian 

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

In un clima di paura e repressione, Leaves<\/b>, un negozio di libri a Juba, Sud Sudan<\/b>, mantiene vivi la lettura e i dibattiti. Nel 2012, quando \u00e8 scoppiata la guerra civile, la decisione di Awak Bior<\/b>, la proprietaria, \u00e8 sembrata rischiosa, ma a suo parere necessaria per la popolazione. \u201c\u00e8 un modo creare per dimostrare alle persone che leggere pu\u00f2 essere piacevole, e che leggere permette di crescere a livello personale e professionale<\/i>\u201d.<\/span><\/p>

Da quando nel dicembre del 2013 \u00e8 riscoppiata la guerra civile, \u201cc\u2019\u00e8 ancora pi\u00f9 bisogno dei libri per poter crescere personalmente e trovare i metodi giusti per risolvere la crisi<\/i>\u201d. Dati dimostrano infatti, che i combattimenti sono portati avanti principalmente da soldati giovani e analfabeti. Inoltre si \u00e8 osservato che in questo tempo di crisi i clienti Sud Sudanesi sono aumentati, forse perch\u00e9 maggiormente interessati alla politica e a come risolvere i conflitti pacificamente.<\/p>

Con il suo negozio di libri e con il suo ampio catalogo<\/b> che varia dalla fiction alla non-fiction da tutto il mondo, Bior cerca di incoraggiare la libert\u00e0 di espressione<\/b> e la creazione di un ambiente dove le persone si possano sentire libere di scambiare idee e opinioni e arrivare a delle soluzioni insieme. Ma non solo, Leaves vorrebbe anche essere uno spazio dove i ragazzi possano studiare<\/b> e leggere grazie alla costante presenza dell\u2019elettricit\u00e0, che nel paese continua ad essere un problema.<\/p>

The Guardian<\/a> 
<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

15 maggio 2020

Coronavirus

Le demolizioni nelle baraccopoli durante il lockdown

“C’erano una volta in quel luogo delle persone che non erano umane”. Inizia così un articolo di un quotidiano keniota online che parla di ciò che è successo nella baraccopoli … Continua

× Come possiamo aiutarti?