News e Comunicazioni

Grazie alla collaborazione tra Openjobmetis, Agenzia per  il Lavoro attiva da 15 anni e operativa su tutto il territorio italiano, e Alice for Children, parte l’importante progetto Alice for Job, un vero e proprio training professionale che prevede dai 6 ai 12 mesi di orientamento e inserimento nel mondo del lavoro per i ragazzi delle baraccopoli di Nairobi. 

I progetti di scolarizzazione e sicurezza alimentare di Alice for Children vengono infatti sviluppati per garantire ai bambini più in difficoltà un percorso di studi valido, in grado condurre i giovani studenti fuori dalle baraccopoli, lontani dalla criminalità e dalla disoccupazione. «Non è possibile che società di sviluppo come le nostre – afferma Rosario Rasizza, Amministratore Delegato di Openjobmetis –  non pensino a dare sostegno a chi lo sviluppo deve ancora conquistarlo. E il modo per farlo bene è senz’altro quello di essere in grado di trovare un lavoro a ragazzi senza futuro perché contribuiscano a mantenere sé stessi, la famiglia che verrà e la crescita del proprio Paese. Alice for Children ci dà la possibilità di raggiungere insieme questo obiettivo».

Grazie alla professionalità di Openjobmetis sarà da oggi possibile aggiungere un ulteriore step nella formazione di questi ragazzi: permettere loro di uscire dalla povertà attraverso lo studio e, seguiti da social worker e consulenti esperti, incamminarsi nella ricerca di un lavoro. «Ci mancava l’ultimo miglio – spiega Diego Masi, chairman di Twins International – accogliamo i bambini orfani nelle nostre scuole e nei nostri orfanotrofi a Nairobi. Li assistiamo, li facciamo studiare, li curiamo ma ci mancava come trovare loro il lavoro. Con Openjobmetis abbiamo colmato questo ultimo passaggio. Ho ringraziato Rosario Rasizza per averci voluto dare l’opportunità di organizzarlo. La loro esperienza e il loro sostegno faranno vincere questi ragazzi».

Openjobmetis crede nei progetti di Alice for Children e decide di investire, non solo economicamente, nel loro sviluppo. L’Agenzia, infatti, sosterrà l’avvio del progetto Alice for Job non solo con una donazione in denaro che consentirà l’allestimento di un laboratorio di informatica a Nairobi, presso Alice Village gestita, il sostegno alimentare e il soggiorno nella Children Home dei giovani che hanno terminato gli studi, ma anche la copertura e lo sviluppo di corsi pratici e teorici per il conseguimento della patente e la partecipazione a corsi di lingua.
Il valore aggiunto di Openjobmetis permetterà anche di elaborare un programma di formazione ad hoc per preparare i ragazzi al mondo del lavoro, insegnando loro ad orientarsi al termine del proprio percorso scolastico. Last but not least, i responsabili di Openjobmetis voleranno a Nairobi a novembre per inaugurare il laboratorio di informatica e coglieranno l’occasione per formare sul campo alcuni social worker che si occuperanno di portare avanti il progetto negli anni a venire.

[content-builder]{“id”:1,”version”:”1.0.4″,”nextId”:3,”block”:”root”,”layout”:”12″,”childs”:[{“id”:”2″,”block”:”rte”,”content”:”

Grazie alla collaborazione tra Openjobmetis<\/b>, Agenzia per  il Lavoro attiva da 15 anni e operativa su tutto il territorio italiano, e Alice for Children<\/b>, parte l\u2019importante progetto Alice for Job<\/b>, un vero e proprio training professionale che prevede dai 6 ai 12 mesi di orientamento e inserimento nel mondo del lavoro per i ragazzi delle baraccopoli <\/b>di Nairobi. <\/p>

I progetti di scolarizzazione<\/a><\/b> e sicurezza alimentare<\/a><\/b> di Alice for Children vengono infatti sviluppati per garantire ai bambini pi\u00f9 in difficolt\u00e0 un percorso di studi valido, in grado condurre i giovani studenti fuori dalle baraccopoli, lontani dalla criminalit\u00e0 e dalla disoccupazione. \u00abNon \u00e8 possibile che societ\u00e0 di sviluppo come le nostre \u2013 afferma Rosario Rasizza<\/b>, Amministratore Delegato di Openjobmetis<\/a> –  non pensino a dare sostegno a chi lo sviluppo deve ancora conquistarlo. E il modo per farlo bene \u00e8 senz\u2019altro quello di essere in grado di trovare un lavoro a ragazzi senza futuro perch\u00e9 contribuiscano a mantenere s\u00e9 stessi, la famiglia che verr\u00e0 e la crescita del proprio Paese. Alice for Children ci d\u00e0 la possibilit\u00e0 di raggiungere insieme questo obiettivo\u00bb.

Grazie alla professionalit\u00e0 di Openjobmetis sar\u00e0 da oggi possibile aggiungere un ulteriore step nella formazione<\/b> di questi ragazzi: permettere loro di uscire dalla povert\u00e0<\/a><\/b> attraverso lo studio e, seguiti da social worker e consulenti esperti, incamminarsi nella ricerca di un lavoro<\/b>. \u00abCi mancava l\u2019ultimo miglio \u2013 spiega Diego Masi<\/b>, chairman di Twins International – accogliamo i bambini orfani nelle nostre scuole e nei nostri orfanotrofi<\/a><\/b> <\/b>a Nairobi. Li assistiamo, li facciamo studiare, li curiamo ma ci mancava come trovare loro il lavoro. Con Openjobmetis abbiamo colmato questo ultimo passaggio. Ho ringraziato Rosario Rasizza per averci voluto dare l\u2019opportunit\u00e0 di organizzarlo. La loro esperienza e il loro sostegno faranno vincere questi ragazzi\u00bb.<\/p>

Openjobmetis crede nei progetti di Alice for Children e decide di investire, non solo economicamente, nel loro sviluppo. L\u2019Agenzia, infatti, sosterr\u00e0 l\u2019avvio del progetto Alice for Job non solo con una donazione<\/a> <\/b>in denaro che consentir\u00e0 l\u2019allestimento di un laboratorio di informatica a Nairobi, presso Alice Village<\/b> gestita, il sostegno alimentare e il soggiorno nella Children Home<\/a><\/b> dei giovani che hanno terminato gli studi, ma anche la copertura e lo sviluppo di corsi pratici e teorici per il conseguimento della patente e la partecipazione a corsi di lingua.
Il valore aggiunto di Openjobmetis permetter\u00e0 anche di elaborare un programma di formazione<\/b> ad hoc per preparare i ragazzi al mondo del lavoro<\/b>, insegnando loro ad orientarsi al termine del proprio percorso scolastico. Last but not least<\/i>, i responsabili di Openjobmetis voleranno a Nairobi a novembre per inaugurare il laboratorio di informatica e coglieranno l\u2019occasione per formare sul campo alcuni social worker che si occuperanno di portare avanti il progetto negli anni a venire.

<\/p>\n”,”class”:””}]}[/content-builder]

Potrebbe anche interessarti

28 maggio 2020

28 maggio: Menstrual Hygiene Day

Cos’è il Menstrual Hygiene Day? Si tratta di una giornata internazionale pensata e istituita nel 2013 da un’organizzazione non-profit tedesca. L’obiettivo è quello di porre i riflettori sul diritto di … Continua

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

× Come possiamo aiutarti?