News e Comunicazioni

Daniele è un nostro volontario, ha 23 anni, è laureato in cooperazione internazionale e per i 3 mesi estivi ha fatto il team leader dei nostri volontari in Kenya alla loro prima esperienza. I suoi 90 giorni in Africa presso i nostri progetti sono stati pieni di nuove esperienze, sorprese, fatiche, felicità e nuovi incontri che Daniele ha raccontato in una pagina Facebook dal titolo #90daysinAfrica.

Abbiamo quindi deciso di riportare nel nostro diario di viaggio una parte dei suoi 90 giorni per condividerli con chi non ha avuto l’occasione di seguirlo ‘in diretta’.

#DAY2

#Day2 “l’arte di aspettare” ( nel mio caso le mie valigie, ancora disperse nel mondo )

“Questa gente ha una capacità di aspettare assolutamente incredibile!” mi disse una volta un inglese che abita qui da anni.
“Una capacità, una resistenza, quasi un sesto senso speciale!”
Il mondo è impregnato di una misteriosa energia che scorre segretamente. Appena ci tocca, ci dà la forza di mettere in moto il tempo, e le cose cominciano ad accadere. Ma finché ciò non succede bisogna aspettare: ogni altro atteggiamento non è che illusione e vano donchisciottismo.
In che cosa consiste questa attesa passiva? La gente vi si cala consapevole di ciò che avverrà, e quindi cerca di mettersi più comoda possibile, nel posto migliore. A volte si sdraia, si siede per terra, su una pietra, oppure si accovaccia…..ma che succede intanto nella testa di queste persone? Lo ignoro. Pensano? Sognano? Ricordano? Fanno progetti? Meditano? Viaggiano nell’aldilà? Difficile dirlo. “

(Ebano)

 

Fonte: https://www.facebook.com/90daysinAfrica/?fref=ts

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

15 maggio 2020

Coronavirus

Le demolizioni nelle baraccopoli durante il lockdown

“C’erano una volta in quel luogo delle persone che non erano umane”. Inizia così un articolo di un quotidiano keniota online che parla di ciò che è successo nella baraccopoli … Continua

× Come possiamo aiutarti?