News e Comunicazioni

Dalla rubrica #storiedanairobi oggi l’intervista fatta da una nostra volontaria ad un ragazzino che lavora nella discarica di Dandora:

Come ti chiami? Mi chiamo Michael (nome inventato)

Ok. Quanti anni hai? 15 anni

E cosa fai? Cerco la plastica qui in Boma (Discarica)

Ok. Lavori in discarica? Si

Da quanto tempo lavori qui? Da due anni, ora

2 anni? si

Quante ore lavori al giorno? 12 ore

Al giorno? si

Ok e quanto guadagni? 50 bob, 300 shellini

Ok. Al giorno, Alla settimana o al mese? Al giorno

Hai parenti? No

Dove vivi? Vivo a Korogocho

Tu vivi a Korogocho? Si

E cammini fino a qui (Discarica dello slum di Dandora) ogni mattina (circa 5 Km)? Si

e poi torni a Korogocho? Ho mia mamma la a Korogocho, io vivo là.

Oh tu hai tua mamma? Si

Ok. Cosa fa lei? Lei è sempre scossa/tremante ma non ha nulla, lei sta sempre là e aspetta me. Quanto trovo la plastica, io sempre torno a casa con i soldi, così noi possiamo avere il nostro pasto.

Quanti pasti fai al giorno?

Ne abbiamo uno e se abbiamo le verdure, noi le cuciniamo e allora lo chiamiamo day-a-day.

Ok Così tu hai smesso di andare a scuola? Quando?

Ho smesso di andare a scuola quando ho finito la classe 8°, ho ripetuto l’anno in Babadogo, ma non avevo i soldi per pagare le tasse scolastiche, così mi hanno espulso da scuola. Allora ho deciso di venire qui e far soldi vendendo la plastica.

Ok Grazie.

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

14 ottobre 2019

AIFA, Dicono di noi

La storia di Sharon per la Giornata delle bambine

In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, celebrata lo scorso 11 ottobre, la nostra sostenitrice e giornalista Chiara Cortese ha scritto un bellissimo articolo sul magazine Ohga  in cui parla … Continua

30 settembre 2019

AIFA

#StorieVere da AIFA: Brian

Vi abbiamo già presentato la classe di quest’anno di Alice Italian Food Academy: sono 13 i ragazzi che hanno scelto di mettersi in gioco e apprendere di più sulla nostra … Continua

18 settembre 2019

Diari dei volontari, Diari di viaggio

Nel 2019 il Volontariato è Social

“Negli occhi di questi bimbi, mentre gli corri dietro, o provi a farli ridere, all’improvviso, rischi di trovarci un pezzo di te che ti era sfuggito, forse uno dei pezzi … Continua