News e Comunicazioni

In Kenya vi sono 15 milioni di bambini, più del 10% di essi sono orfani e la principale causa di morte dei genitori è l’AIDS. Ogni 10 orfani dell’AIDS, 3 su 4 muore prima del compimento del secondo anno d’età. Nelle baraccopoli di Nairobi le percentuali di bambini orfani e abbandonati aumenta esponenzialmente se si considera che il tasso di malati di AIDS passa da 6 al 60%. L’infanzia abbandonata è una piaga insopportabile che il Kenya deve affrontare ogni giorno.

Nelle baraccopoli di Nairobi c’è un altro grosso problema che va ad interessare i piccoli dallo 0 ai 3 anni, l’abbandono temporaneo dei piccoli da parte delle mamme lavoratrici, che per poter garantire la sopravvivenza dei loro figli vanno a lavorare in discarica per la raccolta dei rifiuti a mani nude, per meno di 2 dollari al giorno. Queste mamme devono decidere se lasciare i piccoli da soli chiusi in casa (baracche di lamiera di max 10 metri quadri) o portarseli in fascia in discarica, tra i fumi tossici e la sporcizia.

In entrambe le decisioni i piccoli rischiano di morire o per un incidente domestico o per una malattia respiratoria grave causata dai fumi tossici che caratterizzano la zona. In Kenya gli asili nidi non esistono, se non nei quartieri ricchi, ed i bambini iniziano ad andare a scuola all’asilo, all’età di 4 anni,

A novembre abbiamo  inaugurato Alice baby care, ai piedi della discarica di Dandora, per dare un sollievo ad piccolo gruppo di mamme lavoratrici, 10 per ora, ma si spera di arrivare almeno a 15 già il prossimo anno. Nel corso dei primi mesi del 2017 il nostro staff in loco si è occupato di allestire i locali, comprare i materiali e assumere il personale. Nel frattempo la nostra social worker, Janny, si è occupata di selezionare i bambini che potevano essere inseriti nel nido.

I bambini selezionati sono tutti figli di genitori lavoratori della discarica di Dandora, la maggior parte mamme single. A maggio sono iniziate le attività, nelle prossime settimane vi terremo aggiornati sulle attività e su come i piccoli hanno reagito nelle loro prime settimane di inserimento.

 

 

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

30 novembre 2020

L'HIV non è Ancora Sconfitto

1,7 milioni di nuovi infetti, 690 mila morti e 38 milioni di persone che convivono con il virus. Non stiamo parlando di Covid-19 o di una nuova pandemia mondiale, ma … Continua

30 novembre 2020

Il 25 Novembre nello Slum

Il 2020 è stato un anno pieno di difficoltà, anche per la nostra associazione. Tuttavia, non solo non ci siamo fermati davanti ai mille ostacoli che abbiamo incontrato, ma abbiamo … Continua

27 novembre 2020

Natale con Alice: la Video Intervista a Remo

“Il messaggio è uno solo: aiutate Alice for Children ad aiutare i bambini del Kenya” La nostra campagna di Natale non sarebbe stata possibile senza la preziosa collaborazione di due … Continua

× Come possiamo aiutarti?