News e Comunicazioni

A pochi giorni dall’inizio della nostra scuola di cucina italiana per i ragazzi di Nairobi, abbiamo ancora due studenti da presentarvi. Anche loro hanno alle spalle un percorso difficile, costellato di carenze e problemi. Ma anche loro hanno avuto l’opportunità di seguire una buona stella, che ha portato loro affetti, cura e attenzioni.

Oggi quella buona stella ha dato loro l’occasione di prendere la loro vita in mano e costruirla, pezzo dopo pezzo, accanto ad Alice for children e soprattutto grazie a tutti i nostri sostenitori e amici. Una grande famiglia che si è unita, per il bene del futuro dei nostri bambini e ragazzi.

Buona stella

Stacy ha già le mani in pasta! Italian Food Academy ha aperto le porte lo scorso 30 luglio ed i nostri studenti hanno già potuto sperimentare attrezzature ed ingredienti. Dopo le prime lezioni teoriche su pasta al pomodoro e pasta frolla, i nostri ragazzi sono scesi in campo e tra i fornelli hanno iniziato a creare le loro prime ricette. Il tutto con il grande supporto dello staff locale che ha accolto i professionisti che sono arrivati appositamente dall’Italia per trasmettere ai ragazzi la passione per la cucina italiana, con tanto di segreti e ricette innovative. Il primo dolce creato? La crostata! Staff, studenti e anche i volontari hanno beneficiato delle prime creazioni in cucina.

Anche la nostra Stacy  è molto entusiasta delle prime lezioni. Lei, che arriva da una storia difficile come la maggior parte dei nostri ragazzi, ha deciso di seguire la sua buona stella e provare a costruirsi un futuro, con il nostro aiuto. Stacy è nostra ospite fin da quando aveva 8 anni, quando è stata accolta nella chldren home – Alice Home – nella baraccopoli di Kariobangi. Qui ha trascorso 6 anni in cui ha frequentato la scuola. L’ultimo anno di scuola, invece, è stata accolta dalla famiglia del direttore della scuola, anch’essa sostenuta dalla nostra organizzazione. Nonostante abbia altri 3 fratelli non ha mai potuto essere reintegrata in famiglia. Ha perso entrambi i genitori quando era molto piccola. Stacy è sempre molto brava a scuola e dopo il primo anno di Food and Beverage, ha finalmente intrapreso il percorso di studi strutturato presso il nostro Alice Village: italian Food Academy, che oggi è una realtà, accoglie lei e gli altri studenti dallo scorso 30 luglio.

Stacy, che da sempre è sostenuta a distanza dalla sig.ra Rosanna, presto avrà l’opportunità di poter vendere un mestiere che ha imparato tra i fornelli di AIFA, seguendo la sua buona stella.

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

29 gennaio 2020

Vittorio racconta - seconda parte

Continuiamo a raccontarvi quello che ci ha detto Vittorio. In questa ultima parte, ci ha raccontato in modo più approfondito la sua esperienza come nostro sostenitore e cuore pulsante della … Continua

24 gennaio 2020

Interviste: Vittorio De Caprio (sostenitore e genitore a distanza)

Abbiamo fatto una chiacchierata con il nostro sostenitore e genitore a distanza Vittorio De Caprio per saperne di più sul progetto di raccolta fondi che ha portato avanti insieme alla … Continua

20 gennaio 2020

Sostegno a Distanza: la storia di Bashir

Quest’anno abbiamo raggiunto un obiettivo importante per la nostra associazione. 156 nuovi bambini sono entrati nel programma di sostegno a distanza!   Questo significa che: potranno allontanarsi dal lavoro in … Continua