News e Comunicazioni

Il nostro filo diretto con i sostenitori è diventato uno dei nostri punti forti e ne siamo veramente orgogliosi. Volontari, sponsor, sostenitori e genitori a distanza sanno di poter sempre contare sull’appoggio e il confronto con persone vere, che fanno parte della piccola grande famiglia di Alice for Children.

Abbiamo deciso di impegnarci sempre di più perché questo filo possa accorciarsi e per annullare completamente la distanza tra l’Italia e Nairobi. Per questo motivo i due viaggi annuali del nostro staff coinvolgono direttamente tutti i nostri genitori a distanza: quest’anno, qualsiasi mamma o papà a distanza che volesse e ne avesse la possibilità, potrà infatti contattarci e unirsi ai gruppi in partenza per il Kenya, ad aprile o a ottobre! Saranno occasioni uniche per conoscerci, mostrarvi il lavoro che svolgiamo all’interno delle scuole delle baraccopoli e degli altri progetti che portiamo avanti, anche grazie al vostro sostegno e alla vostra fiducia.

Sarete accompagnati dal nostro staff in ogni momento della giornata e, se il tempo lo permetterà, ci sarà anche occasione di mostrarvi il progetto dedicato ai bambini masai di Rombo, alle falde del Kilimanjaro, e la piccola scuola di Limuru, dove un gruppo di suore si occupa dei figli dei raccoglitori di tè.

L’opportunità più unica che rara di questi viaggi consisterà nel poter conoscere di persona il bambino o la bambina che sostenete a distanza: potrete incontrarlo/a a scuola o ad Alice Village e avere un po’ di tempo per parlare e conoscervi meglio. I bambini che sosteniamo sono sempre curiosi e grati nei confronti dei loro “Sponsor” (così vengono chiamati i genitori a distanza a Nairobi) e, anche se qualcuno si lascia vincere dalla timidezza e dall’emozione e non riesce a essere spontaneo o loquace, sono tutti felici ed elettrizzati di incontrare mamme e papà a distanza.

Nel corso degli anni, grazie al supporto costante della nostra responsabile del sostegno a distanza, Francesca, e dei molteplici strumenti digitali (primo fra tutti, la nostra piattaforma Alice Family Book), i genitori a distanza hanno instaurato un rapporto duraturo e diretto con i bambini che vivono nelle baraccopoli o nel nostro Alice Village. Nel corso dell’anno, accedendo alla piattaforma digitale, genitori e bambini possono scambiarsi lettere, disegni e messaggi importanti e, con l’assistenza dello staff locale, conoscersi e chiacchierare faccia a faccia attraverso Skype. Proprio come fanno o farebbero con i loro figli, mamme e papà a distanza possono visionare le pagelle dei bambini e monitorare i loro progressi a scuola. Lo scambio di informazioni diventa reciproco e coinvolge non solo il genitore e il bambino, ma anche le rispettive famiglie, che arrivano a costituire una grande e unita famiglia allargata trans-continentale.

Il nostro impegno non finisce qui: come ogni anno, grazie al progetto Alice Reality Life uno dei nostri papà o mamme a distanza sarà nostro ospite nel secondo viaggio del 2019, quello di ottobre. Uno degli ultimi Genitori a Distanza che ha avuto questa grande occasione è stata Francesca, che lo scorso aprile si è unita a volontari e sponsor ed è stata nostra ospite per una settimana ricca di incontri ed emozioni, in cui ha anche avuto la grande opportunità di incontrare la bambina che da anni sostiene.

Quindi? Se siete nostri genitori a distanza non esitate a contattarci per prendere parte al viaggio del prossimo aprile! Siamo a disposizione telefonicamente e via mail per qualsiasi domanda e per confermare la vostra presenza.

Abbiamo bisogno di un po’ di tempo per organizzare al meglio il vostro viaggio, quindi contattateci quanto prima. Nel caso in cui non poteste unirvi a noi ad aprile, non preoccupatevi: potrete sempre partecipare al secondo e ultimo viaggio del 2019, a ottobre.

Insomma, le possibilità sono molte… I BAMBINI DI NAIROBI VI ASPETTANO!

Condividi su

Potrebbe anche interessarti

22 maggio 2020

Coronavirus

In Kenya la Crisi Economica diventa Crisi Alimentare

“La pandemia minaccia il progresso africano. Aggraverà le disuguaglianze di antica data e aumenterà la fame, la malnutrizione e la vulnerabilità alle malattie”. Così qualche giorno fa il segretario generale … Continua

18 maggio 2020

Coronavirus

A Nairobi è "Emergenza Acqua Pulita"

Non bastava il lockdown a rendere la vita negli slum ancora più infernale: le piogge torrenziali che hanno colpito il Kenya la scorsa settimana hanno distrutto una parte dell’acquedotto. Adesso … Continua

15 maggio 2020

Coronavirus

Le demolizioni nelle baraccopoli durante il lockdown

“C’erano una volta in quel luogo delle persone che non erano umane”. Inizia così un articolo di un quotidiano keniota online che parla di ciò che è successo nella baraccopoli … Continua

× Come possiamo aiutarti?